Christiania – retata, sequestro, riapertura immediata della Pusher Street

In una massiccia operazione condotta dalla polizia di Copenhagen, è stata ripulita la famosa Pusher Street di Christiania, venerdì 17 giugno.
Utilizzando seghe e martelli, gli agenti hanno abbattuto 37 bancarelle di rivenditori di Cannabis e hanno arrestato 18 persone. Sono stati sequestrati 4 kg di Hashish, 4 kg di Marijuana e più di 1000 canne preconfezionate. Sono state sequestrate inoltre 42000 Corone, un coltello, spray al peperoncino illegale e una grande quantità di fuochi artificiali.

retata sequestro cannabis a christiania

Un portavoce della polizia di Copenhagen ha riferito che gli agenti sono stati ripetutamente colpiti con uova e pietre durante l’abbattimento delle bancarelle.

“L’azione odierna dimostra che i rivenditori di Cannabis aumenteranno le misure di sicurezza per proteggere il loro business, come dimostrato dal ritrovamento di fumogeni, spray al peperoncino e un coltello tra le bancarelle”, sostiene Dannie Rise della Task Force Pusherstreet. A detta della polizia, l’azione è stata condotta per creare “una Chrstiania tranquilla e sicura per tutti”.

retata sequestro cannabis a christiania

Secondo alcuni testimoni, la vendita di Cannabis è stata ripristinata pochi minuti dopo che la polizia ha lasciato Pusher Street, lasciando molti a chiedersi quale fosse l’utilità dell’azione appena avvenuta, considerando anche il fatto che questo genere di azioni si ripete da qualche tempo.

Un portavoce dei residenti di Christiania parlando con la Stampa ha definito l’azione della polizia come “un enorme spreco di denaro da parte dello Stato, dato che la Cannabis tornerà sempre ad essere venduta non appena la polizia se ne va”.

Fonti: Copenhagen police tear down Christiania Cannabis market

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*