Studio: Il Cannabidiolo (CBD) mostra ottime proprietà anti-convulsive

Un  nuovo studio  pubblicato dalla rivista Neurochimica Research, e pubblicato online dal National Institute of Health nel degli Stati Uniti, ha confermato una precedente ricerca che aveva dimostrato che il cannabidiolo è un agente anti-convulsioni.

Secondo lo Studio “L’Istituto Nazionale di Malattie Neurologiche e Stroke (NINDS), che ha finanziato il programma Terapia Detection Epilessia (ETSP), ha studiato il CBD in una serie di modelli di crisi utilizzando un protocollo di screening con rifocalizzazione con l’obiettivo di identificare trattamenti farmacologici per affrontare livelli resistenti di patologia “.

Con l’applicazione di questo nuovo flusso di lavoro di screening, il CBD è stato studiato in vari topi e ratti con crisi acute. A seguito di un pre-trattamento intraperitoneale (ip), si è visto che “la protezione prodotta dal CBD dipende dalla dose nei modelli di crisi acute, cosi come nei modelli cronici“.

I ricercatori concludono che “La ricerca dimostra che il CBD presenta proprietà anti-convulsivanti specie in modelli di crisi acute”.

Tuttavia lo studio rileva che “studi clinici e preclinici aggiuntivi sono necessari per determinare il potenziale del CBD per affrontare bisogni dei pazienti resistenti ai farmaci convenzionali.”

Lo studio completo – condotto da ricercatori presso il National Institutes of Health, University of Utah e l’Università della California a San Francisco – si può scaricare integralmente cliccando qui  .

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*