La città di Wichita (Kansas) vota per alleviare le pene sul possesso di cannabis

Il Consiglio comunale della città di Wichita ha votato all’unanimità per dare l’approvazione iniziale ad un’ordinanza che ridurrebbe le pene per alcuni reati legati alla cannabis, per la prima segnalazione.

L’ordinanza approvata porterebbe una multa di $ 50 per la maggior parte dei trasgressori per la prima volta che vengono sorpresi a possedere cannabis; se oltre i 21 anno, non dovranno rispondere legalmente. Attualmente il possesso di cannabis può comportare fino ad un anno di carcere e / o una multa massima fino a $ 2.500.

Purtroppo tribunali avrebbero comunque la possibilità di imporre tali sanzioni se le riterranno appropriate valutando caso per caso.

Secondo la proposta di legge, il secondo reato di possesso di cannabis porterebbe ancora alla dura pena della reclusione fino a un anno e / o una multa fino a $ 2.500. L’ordinanza dovrà essere approvata attraverso un altro consiglio di voto – non ancora in programma – prima che possa entrare in vigore.

“Alla fine della giornata, stiamo prendendo la linea per quanto riguarda la legalità”, ha detto il sindaco Jeff Longwell. “Stiamo spingendo per arrivare ad una sorta di depenalizzazione in qualsiasi modo.”

Come notato da Associated Press, gli elettori avrebbero teoricamente già approvato la riduzione delle sanzioni nel 2015 attraverso un’iniziativa dei cittadini della città di Wichita.

I risultati delle elezioni sono stati però messi in discussione dal procuratore generale Derek Schmidt, che ha sostenuto che essi fossero in conflitto con legge dello Stato. Nel 2016 la Corte Suprema del Kansas ha dunque invalidato i risultati delle elezioni, citando un cavillo nel processo di petizione.

Wichita è la più grande città nello stato del Kansas e la 50° città più grande degli Stati Uniti.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*