In Vermont si procede con la riforma sulla cannabis ad uso medico

Un disegno di legge che prevede l’espansione del programma inerente la cannabis ad uso medico nel Vermont è stato firmato e tramutato in legge dal governatore Phil Scott.

Il Senate Bill 16 è stato firmato e dunque divenuto legge, ieri grazie al governatore Scott, in seguito alla schiacciante approvazione avvenuta nel Senato.

La misura espande il programma sulla cannabis ad uso medico del Vermont, tra cui notiamo l’aggiunta di tre nuove condizioni di qualificazione; disturbo post traumatico da stress (PTSD), la malattia di Crohn e di Parkinson.

Il Senate Bill 16 introduce diverse novità: raddoppia anche il numero di dispensari di cannabis ad uso medico nello Stato, passando da quattro a otto, aumenta la quantità di cannabis che un paziente può possedere fino a tre once, e viene permesso ai pazienti di coltivare cannabis a casa anche quando hanno un dispensario designato.

Inoltre la nuova legge permette ai dispensari di pubblicizzarsi, permette ai dispensari di diventare a scopo di lucro, e prescrive che l’Agenzia delle politiche agricole, alimentari e mercati si prepari per “testare in modo indipendente i prodotti commestibili venduti da un dispensario per assicurare l’etichettatura adeguata del contenuto di THC.”

Clicca qui per il testo completo del Senate Bill 16.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*