Sessions minaccia nuovamente: “vogliamo che siano rispettate le leggi federali”

Secondo un rapporto fatto per MassRoots da Tom Angell, il procuratore generale Jeff Sessions avrebbe inviato una lettera chiedendo ai membri del Congresso di annullare le “protezioni” che impediscono al Dipartimento di Giustizia di far rispettare le leggi federali sulla cannabis negli stati che hanno legalizzato la coltivazione per uso medico.

“Credo che non sarebbe saggio per il Congresso limitare la discrezionalità del Dipartimento per finanziare particolari procedimenti, soprattutto nel bel mezzo di un’epidemia di droga storica e potenzialmente a lungo termine volgibile nel crimine violento,” ha scritto Sessions nella lettera inviata alla leadership del Congresso.

“Il Dipartimento deve essere in grado di utilizzare tutte le leggi a disposizione per combattere le organizzazioni farmaceutiche multinazionali ed i trafficanti di droga pericolosi che minacciano le vite americane”.

Sessions si riferiva alla modifica della Rohrabacher-Farr, una disposizione inizialmente passata durante l’amministrazione Obama che protegge a livello statale i programmi di cannabis medica dalle intrusioni federali.

La lettera di Sessions è stata inviata il mese scorso, ed è stata ottenuta da MassRoots da un membro dello staff del Congresso.

Nonostante l’opposizione di Sessions alla modifica, è stato incluso in un disegno di legge di bilancio recentemente firmato in legge dal presidente Trump. Tuttavia, Trump ha tenuto aperta la possibilità di ignorare l’emendamento, affermando “io tratterò questa disposizione in modo coerente con la mia responsabilità costituzionale per fare in modo che le leggi vengano rispettate”.

 

Fonte: TheJointBlog

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*