Running on Jah Way, il disco d’esordio di Junior V.

Running on Jah Way, il disco d’esordio di Junior V.

Il terzo appuntamento con Roots Corner ha come protagonista una giovane promessa della reggae music italiana: Junior V, conosciuto anche come Stalloman, all’anagrafe Vincenzo Stallone, classe 98′, originario di Giovinazzo, in Puglia.

Compositore, autore e musicista davvero poliedrico, porta in giro il suo show sia in versione acustica, con sola chitarra e voce, sia con il supporto degli Yuts an Culture Band, oppure in versione Sound System supportato da Roots Reality Hi-Fi.

Running on Jah Way, il disco d'esordio di Junior V.Running on Jah Way è stato prodotto e lavorato nel 2016, prima uscita ufficiale per By The River Production, registrato e mixato al Four Walls recording studio di Giovinazzo. Questo primo lavoro di Junior V, nonostante sia un disco d’esordio, si presenta con delle sonorità e degli arrangiamenti degni di una produzione e di un artista ben rodato, anche se è uscito quando Vincenzo aveva solo 17 anni.

Il disco è cantato quasi interamente in inglese ad eccezione di due brani: Il Labirinto e Pulsazione Mistica. Le tracce sono 11 e l’ascolto parte deciso con Running on Jah Way, la title track carica di energia e sonorità Dub, che ritroveremo anche in altre canzoni del disco. Nel secondo brano troviamo il primo featuring, con la talentuosa Francisca: One Perfect Love è un canto d’amore e si configura come un ibrido Roots and Soul, con suoni e arrangiamenti davvero molto curati dove troviamo la prima incursione di fiati. La terza traccia è una ballad acustica molto intima, Road to Zion è una perfetta sintesi di quello che è il cammino intrapreso dal giovane artista pugliese. Il viaggio continua con Rastaman Skank dove si avverte un cambio di suoni, bass line e cassa dritta, in pieno stile steppa. Fyah Returning morbida e ricercata, un lavoro cantautoriale con degli arrangiamenti che vanno dal jazz al soul.

Il Labirinto è il primo brano cantato in italiano, recensito e pubblicato su Reggaeville.com, per la prima volta in video premiere un brano cantato in Italiano sul famoso sito internazionale. Sonorità ska e tanta allegria che si ritrova anche nel videoclip dedicato al brano.

In Only Him troviamo il secondo featuring con l’esperto Ras Tewelde, apprezzatissimo artista promotore di tante iniziative legate al tema dell’unione e dell’integrazione. A seguire troviamo il secondo dei brani cantati in italiano, Pulsazione Mistica, con il featuring di Ras Hobo; un pezzo che fa sognare e spinge a trovare la propria strada, qualunque essa sia, spinta dalle vibrazioni positive che devono sempre sconfiggere la malinconia. Il viaggio continua con la traccia The Cradle of Humanity. In questo brano troviamo il quarto dei featuring presenti nel disco, con l’artista Etiope Ras Abel. Un inno all’unione e all’amore, riferendosi all’Africa come fulcro e come inizio di tutto. Alla decima traccia troviamo la dubbata più incisiva del disco, arrangiamenti e suoni che rimandano all’original roots; il tema è l’unione ed il centro di tutto si ritrova sempre in Mama Africa: questa è Inity. Tree è una ballad acustica dal sapore folk, il pezzo che chiude l’album e che ci riporta all’inizio di tutto. Un artista giovane e con un talento smisurato, capace di comporre, suonare ed arrangiare un disco che è stato tra i più apprezzati del 2016. Running On Jah Way è un piccolo capolavoro per intensità, cura dei suoni e originalità.

Di sicuro un primo disco che apre le porte del reggae internazionale al giovane artista pugliese e che esplora le varie sfumature della reggae music con gusto e professionalità

Junior V è già al lavoro per il prossimo disco che uscirà ad Ottobre 2017 per BonnotMusic prodotto da Bonnot (producer degli Assalti Frontali, General Levy, M1 DeadPrez). Da Marzo sarà disponibile il primo singolo in anteprima del nuovo album e inizierà il tour.

Il Disco Running on Jah Way è disponibile su tutte le piattaforme digitali ed è distribuito da Goodfellas.

Seguite Junior V sulla pagina Facebook: www.facebook.com/JuniorVOfficial/

Pubblicato originalmente in BeLeaf 2, marzo 2017

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*