I consumatori di cannabis camminano in modo diverso rispetto ai non consumatori

Coloro che consumano cannabis camminano in modo diverso da quelli che non lo fanno, secondo un nuovo studio pubblicato online dall’Istituto Nazionale di Salute degli Stati Uniti .

Secondo l’astratto, lo scopo dell’attuale studio era quello di “studiare l’equilibrio e l’ andatura a piedi negli adulti con una storia di uso di cannabis “.

Per determinare questo, sono stati fatti “test di screening, un test di andata e di equilibrio (con un sistema di cattura di movimento e piattaforme forze costruite), e un esame neurologico clinico del movimento”.

Rispetto ai controlli, gli utenti di cannabis “hanno mostrato una velocità angolare di picco significativamente maggiore del ginocchio (396 ± 30 versus 426 ± 50 ° / secondo, P = 0.039), maggiore flessione del gomito del picco (53 ± 12 versus 57 ± 7 °, P = 0.038 ) e la portata del movimento del gomito (33 ± 13 versus 36 ± 10 °, P = 0,044) e la flessione della spalla ridotta (41 ± 19 versus 26 ± 16 °, P = 0,007) durante l’ andatura a piedi . Tuttavia, l’equilibrio e i parametri neurologici non differivano significativamente tra i gruppi “.

In altre parole, i consumatori di cannabis tendevano a spostare i gomiti di più, ma le loro spalle meno, mentre oscillano le ginocchia in modo più rapido.

Secondo i ricercatori; “I risultati suggeriscono che la storia dell’utilizzo della cannabis è associata a cambiamenti di lunga durata negli elementi a catena aperta dell’avventura a piedi , ma la grandezza del cambiamento non è clinicamente rilevabile”.

Concludono affermando che “è necessaria un’ulteriore ricerca per indagare se i cambiamenti sottili del cammino osservati in questa popolazione diventano più evidenti con l’invecchiamento e l’ uso più elevato di cannabis “.

Lo studio completo può essere trovato cliccando qui .

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*