La Corte Suprema del Massachusetts afferma che i test stradali per l’alcol non sono altrettanto validi per la cannabis

La Corte Suprema Giudiziaria del Massachusetts ha stabilito oggi che i test utilizzati per determinare se qualcuno è ubriaco non possono essere legalmente utilizzati come prova conclusiva che un automobilista è sotto l’influenza della cannabis.

La cannabis diventa legale questa seraSecondo l’Associated Press, la Corte Suprema Giudiziaria ha dichiarato che era ragionevole che gli agenti di polizia testimoniassero – come testimoni non esperti – solo alle loro osservazioni su come gli individui eseguivano durante i test di sobrietà.

Tuttavia il giudice ha stabilito che gli ufficiali non sono autorizzati a dire ai giuristi se gli imputati hanno superato o fallito tali prove, né offrono le loro opinioni su se un conducente era troppo “fuori” per essere alla guida.

La sentenza è avvenuta sul caso di Thomas Gerhardt, che è stato accusato di guida sotto effetto nel 2013.

Il tribunale ha notato che attualmente non esiste un test scientifico affidabile per la cannabis comparabile con i test per il contenuto di alcool di sangue.

Nei casi di guida sotto effetto di alcol, i risultati dei test di sobrietà del campo possono essere correlati con le letture di alcool nel sangue come prova di compromissione.

La mancanza di una simile prova per la cannabis ha assunto maggiore importanza negli Stati come il Massachusetts che hanno legalizzato l’uso ricreativo della marijuana per gli adulti, ma dove la guida sotto l’influenza della cannabis rimane un grave reato.

“Anche se non tutti i ricercatori sono d’accordo, una notevole quantità di ricerche ha dimostrato che il consumo di marijuana può compromettere la capacità di guidare”, ha dichiarato la Corte in una decisione unanime. “Ci sono ancora disaccordi tra gli scienziati, per quanto riguarda se (i test di sobrietà sul campo) siano indicativi di compromissione dalla marijuana”.

Nel caso specifico Thomas Gerhardt ha contestato la ricevibilità delle prove condotte da un soldato statale a Millbury dopo che è stato sospettato di una guida compromessa. Il soldato ha riportato odore di fumo in macchina, odore di marijuana ed ha trovato due cime.

Due passeggeri hanno detto che avevano fumato circa 20 minuti prima, mentre Gerhardt ha affermato che erano passate circa tre ore da quando aveva usato la marijuana.

Durante il suo test, Gerhardt era in grado di recitare una parte dell’alfabeto e contare all’indietro, ma non era in grado di seguire correttamente le istruzioni per un test cosiddetto a “piedi e giro”, portando l’ufficiale a concludere che era sotto l’influenza di marijuana.

Recentemente la Legislatura dello Stato ha ordinato la creazione di una commissione speciale per studiare le questioni inerenti la guida sotto effetto di cannabis.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*