La regolamentazione medica della cannabis porta diminuzione dell’uso di alcol

Gli Stati che hanno legalizzato la cannabis ad uso medico hanno visto un calo del 15% delle vendite di alcol in media, secondo un nuovo studio condotto dai ricercatori dell’Università del Connecticut e della Georgia State University .

Per lo studio i ricercatori hanno utilizzato i dati “sugli acquisti di bevande alcoliche nei supermercati degli Stati Uniti per il periodo 2006-2015 per studiare il legame tra le leggi sulla cannabis ad uso medico e il consumo di alcolici e concentrarsi sulla composizione del dibattito tra sostituibilità o complementarità tra cannabis e alcol. “Per fare questo hanno sfruttato le differenze nei tempi delle leggi sulla cannabis tra gli stati e hanno scoperto che queste due sostanze sono effettivamente sostitute.

“Le contee situate negli Stati membri della MML hanno ridotto le vendite mensili di alcol del 15%”, afferma l’abstract dello studio.

“I nostri risultati sono solidi per l’analisi delle contee di confine, un placebo date efficaci per i MML negli stati trattati e test di falsificazione utilizzando le vendite di penne e matite”.

Lo studio completo, pubblicato da  SSRN , può essere trovato cliccando qui .

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*