Trump firma la legge che potregge (per qualche mese) le leggi sulla cannabis ad uso medico

Un giorno dopo che la Camera dei Rappresentanti e del Senato degli Stati Uniti ha approvato una legge che estende le protezioni per le leggi sulla cannabis ad uso medico a livello statale, il Presidente Trump ha firmato la misura in legge.

Il presidente Trump ha firmato la legge questa mattina, impedendo temporaneamente la chiusura del governo sul tema.

La misura estende le protezioni legali che impediscono al governo di utilizzare fondi per far rispettare le leggi federali sulla cannabis negli stati che hanno legalizzato la sostanza per usi medici (compresi quelli con un sistema di dispensari autorizzati).

L’estensione, tuttavia, è temporanea; sarà valida fino al 22 dicembre, a quel punto i legislatori dovranno passare un’altra estensione per evitare la chiusura della maggior parte dei finanziamenti governativi e per prevenire l’invalidità delle protezioni sul tema.

Queste protezioni – approvate nel 2014 con l’ emendamento Rohrabacher-Farr – proibiscono al  Dipartimento di giustizia  e alla DEA  di utilizzare i finanziamenti federali per far rispettare le leggi federali sulla cannabis in uno stato che ha legalizzato la cannabis ad uso medico.

Il disegno di legge firmato dal presidente Trump estende inoltre le protezioni ai programmi di ricerca sulla canapa a livello statale.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*