Indiana: il Senato approva la regolamentazione dell’olio di CBD

Un comitato del Senato in Indiana ha approvato la legislazione che legalizzerebbe il possesso, l’uso e la distribuzione di olio di cannabidiolo (CBD). 

La commissione per le correzioni e il diritto penale del senato dell’Indiana ha approvato  oggi il disegno di legge 52 del Senato con un voto da 7 a 2. La misura legalizzerebbe l’olio di CBD che contiene non più dello 0,3% di tetraidrocannabinolo (THC).

“Sarà aperto a chiunque voglia acquistarlo, con epilessia o no”, afferma il Senato dello Stato Mike Young (R), che osserva che la misura è un’espansione di una legge del 2007 che stabiliva un registro CBD che consentiva a coloro che avevano un’epilessia intrattabile utilizzare legalmente il CBD per scopi medici. Young dice che l’olio di CBD “non sembra essere dannoso. Le prove indicano che non puoi overdose su di esso, ma ha un grande vantaggio scientifico per risolvere i problemi di molte persone “.

Il disegno di legge include anche protezioni per i lavoratori che falliscono un test antidroga per THC in base al loro uso legale dell’olio di CBD.

La misura si muove ora verso un voto da parte del Senato. Se approvato, sarà inviato alla Camera dei Rappresentanti, il passaggio lo invierà al Governatore Eric Holcomb a titolo oneroso.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*