Virginia: si lavora per una legge che eliminerebbe i precedenti penali per reati inerenti la cannabis

Una sottocommissione della Camera dei Rappresentanti in Virginia ha dato l’approvazione a una proposta che consentirebbe l’espulsione (rimozione) delle accuse di reati relativi alla marijuana dai precedenti penali.

Una sottocommissione per la commissione per la Corte di giustizia della Camera della Virginia ha approvato   oggi la proposta di legge 1065 con una votazione da 7 a 1, inviandola al voto della commissione competente. La proposta consentirebbe “a una persona condannata per possesso di marijuana, o accusata di tale reato che è stata rinviata e revocata, che ha completato con successo tutti i termini di libertà vigilata per presentare una petizione per espiazione dopo almeno cinque anni dalla data di condanna “. Ogni condanna che è stata cancellata sarebbe considerata” una condanna preventiva ai fini del perseguimento di qualsiasi reato successivo per il quale la precedente condanna aumenta in modo statutario la pena “.

Per poter beneficiare di un’espansione, il firmatario “non avrà alcun addebito in sospeso, non avrà multe, costi o restituzione in sospeso, e avrà completato tutti i termini di condanna e libertà vigilata, compreso il completamento con successo di qualsiasi programma di droga o alcol, e deve essere indipendente dalla dipendenza.

“La misura afferma che il Dipartimento di Polizia di Stato” deve tenere un registro di ogni espansione concessa ai sensi di questa sottosezione. Qualsiasi condanna che sia stata cancellata in base a questa sottosezione sarà considerata una condanna preventiva ai fini del perseguimento di qualsiasi reato successivo per il quale tale precedente condanna aumenta in modo statutario la pena. ”

Il disegno di legge – archiviato dal delegato Steve Heretick (D) e cosponsorizzato dal delegato Mark Levine (D) – può essere trovato cliccando qui.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*