Il germoglio: coltivare intraprendenza, acquistare legalità

Il germoglioL’intraprendenza è più forte del preconcetto e la chiave delle possibilità. Così i ragazzi de Il Germoglio, associazione agricola alle porte di Roma, hanno scelto di continuare una tradizione di famiglia con una ventata di novità. Tra le serre di fiori gentili e filari di piante vigorose spuntano anche degli splendidi esemplari di Cannabis Sativa. Attualmente la loro coltivazione è destinata alla vendita per scopo ornamentale ma l’obiettivo più lungimirante è quello di poterla commercializzare a scopo officinale. Hanno scelto di sperimentare questa varietà e affacciarsi con le dovute cautele ad un mercato che è spesso additato perché ancora poco conosciuto e dalla legislazione nebulosa. Nelle serre de Il Germoglio nulla è stato lasciato al caso: prima di intraprendere questa avventura hanno seguito alla lettera tutta la burocrazia e prestato attenzione ad ogni singolo cavillo necessario per muoversi in totale sicurezza.

Coltivare cannabis sativa a scopo ornamentale è un’idea che stuzzica e coinvolge tantissimi florovivaisti maIl germoglio che difficilmente viene perseguita. Una scelta temeraria agli occhi di tanti che potrebbe diversificare l’offerta e svincolare la canapa dai preconcetti. Eppure nel verde di Zagarolo, alle porte della Capitale, si coltiva a testa alta lavorando in un contesto normativo che tutela il produttore e il cliente per la vendita e l’acquisto delle piante di canapa. Queste vengono commercializzate come prodotto finito, 100% certificate e rintracciabili. Ogni esemplare è munito di cartellino che ne attesta la qualità e la legalità, una sorta di “documento d’identità verde” che tramite il QR code denota queste caratteristiche necessarie alla vendita. Un semplice dettaglio che determina l’impagabile serenità per il commerciante e l’acquirente. Un metodo semplice ideato per superare lo scoglio della diffidenza e pratico per scongiurare il timore di possibili azioni giudiziarie da parte delle autorità.

Il germoglioUna sfida possibile ma fatta con tutte le dovute attenzioni quella de Il Germoglio, una scelta che si avvale di tanta passione e di indiscutibile professionalità. Come ci ha spiegato il titolare Daniele Vitaletti: “Ci occupiamo quotidianamente della selezione di varietà che possano esaltare le proprietà benefiche di questa pianta. Per la selezione della varietà e del fenotipo ottimo abbiamo dei laboratori specializzati e un team di biologi esperti”. E aggiunge: “La nostra esperienza nel settore ci permette di avere i mezzi e l’esperienza per poter realizzare coltivazioni biologiche senza l’impiego di alcun additivo chimico o insetticida, selezionate tutte manualmente”.

Il vivaio de Il Germoglio è un tuffo nel verde e nella tecnologia di una serra dedicata interamente alla coltivazione indoor di cannabis sativa. La redazione di BeLeaf magazine è stata ospitata nella loro oasi per seguire passo passo e raccontare l’evoluzione di una struttura adibita ad hoc con pannelli coibentati a impatto zero sull’ambiente. 110 metri quadri destinati alla coltivazione di piante di cannabis sativa destinate alla produzione di genetiche selezionate. Ecco quali sono Il germogliogli obiettivi: “Le caratteristiche della varietà e conseguentemente del fenotipo che stiamo selezionando sono volte a enfatizzare le caratteristiche ornamentali della pianta. La sua produzione è esteticamente bella, vigorosa e robusta in grado di adattarsi a svariati ambienti. Un altro obiettivo principale è l’aroma: lavoriamo per selezionare piante con terpeni particolari. I terpeni conferiscono alle piante di cannabis il loro sapore e odore unici e sono i componenti principali degli oli essenziali della pianta. Il nostro lavoro consiste, non solo nella selezione della varietà tramite taleaggio, ma anche sulla scelta del suolo, clima e altri elementi per arrivare alla produzione di un prodotto in grado di soddisfare le esigenze dei clienti più esigenti. Infine la produzione CBD: riuscendo ad isolare la coltivazione della pianta femmina abbiamo come obiettivo l’incremento di produzione cristalli di CBD per poter sfruttare tutte le nobili caratteristiche di questo cannabinoide”.

Una parte della produzione viene destinata anche alle sigarette elettroniche. I titolari ci hanno raccontato anche della stretta collaborazione con Fumidea, ditta specializzata in aromi per prodotti per fumatori, un azienda unica nel suo genere di cui vi parleremo presto. Diversificare il mercato partendo da una materia prima generosa è l’obiettivo de Il Germoglio. Un percorso che delinea con il tempo e l’esperienza nuove strade senza tralasciare uno dei traguardi prefissati: destinare la produzione allo scopo terapeutico: “Ormai sono di dominio pubblico i risultati di ricerche scientifiche sui cannabinoidi come il CBD e CBG. Il CBD o cannabidiolo, di cui la cannabis sativa ne è particolarmente ricca (percentuali sopra il 4%), ha comprovati effetti miorilassanti, antipsicotici, tranquillanti, antiepilettici, antiossidanti ed antinfiammatori”.

Il germoglioAttualmente una delle destinazioni principali è la commercializzazione del prodotto finito per scopo ornamentale. Un’attività che non tralascia i dettagli per una vendita sicura e di qualità: quando le piantine raggiungono i 30 cm vengono vendute in loco o spedite in eleganti packaging cartonati che ne assicurano l’integrità durante il trasporto. Ci raccontano che: “In soli venti giorni sono stati effettuati 1.000 ordini sul nostro e-commerce da tutta Italia. Come primo passo è stata una bella soddisfazione!”. Una pianta “protagonista” dalle forme intuibili spicca nell’arredo come un azzardo disinibito, finalmente consentito dalla legge. Un prodotto sempre più richiesto, non solo dai singoli acquirenti ma anche dai proprietari di attività ricettive e pararicettive per adornare locali, stand e aree condivise. Richiestissima per inaugurazioni e feste, una pianta che porta allegria e possibilità. Le donne della redazione sono state accolte nei vivai de Il Germoglio con un gesto gentile: una delicata piantina di cannabis sativa, al posto di una rosa questa è una cortesia che profuma di novità.

Il Germoglio: visita il sito.

Pubblicato originalmente in BeLeaf 5, settembre 2017

Altri articoli della rubrica Kilometri Zero

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*