Gorilla Girl® e Sweet Amnesia Haze®, due strain da record

La Cannabis è una pianta sfacciata da ogni punto di vista, incluso quando si parla di cannabinoidi. Da una parte, negli ultimi anni nel mercato delle banche dei semi stiamo osservando un boom nelle varietà ricche di CBD che solitamente possiedono anche un basso contenuto di THC e pochissimi effetti psicoattivi. Dall’altra – come controparte di questa tendenza – Sweet Seeds® ha di recente rilasciato due super potenti genetiche: Gorilla Girl® e Sweet Amnesia Haze®.

Tra gennaio e maggio ho deciso di provare le nuove genetiche ricche di CBD, senza mantenere nella mia serra indoor le genetiche con THC, che mi hanno consentito di fare un’eccezione e di estendere la mia coltivazione indoor per tutta l’estate. Vivendo nell’area del Sud Europa dove l’estate è di norma molto calda, con temperature che variano tra i 32° e i 42° gradi a luglio e ad agosto, ero perfettamente consapevole delle difficoltà che avrei dovuto fronteggiare. Ma il desiderio di provare queste genetiche era molto più forte delle mie preoccupazioni, così ho deciso di dargli una possibilità per vedere cosa sarebbe successo, anche perchè nella peggiore delle ipotesi avrei potuto interrompere la coltivazione in qualsiasi momento senza aver avuto nulla da perdere.

Dal 4 giugno ho inseminato 3 semi di ogni genetica, partendo con sei piante in un armadio da 80x80x160 cm, in un’area grande complessivamente 0,64 metri quadri. Dal 6 giugno 5 su 6 semi sono germinati. Il sesto seme ha iniziato a germinare il 9 Giugno, ma la pianta ha raggiunto in altezza le altre 5 dopo solo una settimana. Inizialmente ho messo le piante in contenitori da 500ml con Canna Professional soil mixed e un 10% di humus biologico. Poiché le piante nelle prime due settimane sono cresciute in modo vigoroso, al 15esimo giorno di germinazione le ho travasate nei vasi finali da 15 litri usando, questa volta, Canna Professional Plus soil mix a cui ho aggiunto il 5% di humus biologioco e un altro 5% di polvere di guano di pipistrello. Nei primi 8 giorni le ho posizionate sotto la luce CFL, e dal nono giorno fino alla raccolta ho usato una lampada ad alta pressione di sodio da 400W.

Ho deciso di anticipare i problemi che si sarebbero verificati con le calde temperature riducendo i giorni di vegetazione a 18/6 ore. Quindi, in 3 o 4 giorni dopo il travaso nel vaso finale ho cambiato il fotoperiodo a 12/12 in maniera tale che le piante fossero di più facile gestione. Facendo così, le piante hanno iniziato la fioritura dopo 24 giorni di germinazione con un’altezza media di 30 cm. Accanto alle caratteristiche positive di Sweet Amnesia Haze®, di cui parlerò nella parte finale di questo articolo, una caratteristica molto importante è che questa genetica è probabilmente la Haze/Amnesia Haze più facile che io abbia mai coltivato. Ogni Haze che ho coltivato ha una struttura sativa molto marcata, ovvero sono piante alte che tendono ad allungarsi molto di più in un box indoor di quanto uno desideri. Questa genetica è stata selezionata e riprodotta per tagliare ogni inconveniente e le piante mostrano principalmente una struttura sativa, ma senza quelle altezze eccessive tipiche delle sative. Dopo 16 giorni di stretching, le piante smettono di crescere per focalizzare la loro energia nella produzione e nello sviluppo dei grandi fiori. Gorilla Girl® è cresciuta con un’altezza finale di circa 60 cm e la Sweet Amnesia Haze® con circa 65 cm, il che mi ha consentito di farle crescere assieme nel box indoor con luce artificiale. Nella seconda parte della terza settimana di fioritura, ho iniziato ad usare una volta al giorno i prodotti di Canna BioFlores e BioBoost. Avrei potuto iniziare prima, ma la mia terra era molto nutriente e fertile per cui ho preferito posticipare l’uso dei fertilizzanti, consentendo alle piante di beneficiare della purezza e la pulizia di sola acqua. A metà luglio fortunatamente per me le temperature erano leggermente più basse del solito. Secondo me questa è stata la chiave del successo di questa operazione, ma sono anche sicuro che un ruolo cruciale lo abbia avuto il vigore e la resistenza della genetica.

Quando sono arrivate le temperature più alte, all’incirca la prima settimana di agosto, le piante erano già nella seconda metà del periodo di fioritura, con una struttura già completamente definita e tutti i fiori sviluppati al punto in cui avevano bisogno solamente di raggiungere la maturità diventando più compatti.

Circa 10 giorni più tardi, attorno all’11 agosto, le piante sembravano sulla strada della maturazione, per cui ho smesso di irrigarle con fertilizzante liquido per poterle poi raccogliere circa 15 giorni dopo. In quel momento le temperature esterne variano tra i 36 e i 42° e la potenza dei miei estrattori  RVK non era sufficiente, per cui ho dovuto usare l’aria condizionata mentre le luci erano accese, 12 ore ogni giorno. Ancora in questa fase, metà agosto, le piante mostravano l’aroma caratteristico di questo tipo di genetica. Sweet Amnesia Haze® rilascia l’aroma di incenso più piacevole dopo che aver toccato i suoi fiori e rompendo alcune ghiandole di resina che rilasciano i terpeni.

Gorilla Girl® invece ha rilasciato un aroma più intenso, con una reminiscenza di terra e limone. Entrambe le genetiche producono fiori completamente ricoperti di tricomi, addirittura anche nelle foglie più piccole che circondano i fiori, rendendo queste genetiche delle opzioni eccellenti per delle estrazioni. Gorilla Girl® sembra produrre fiori più compatti mentre Sweet Amnesia Haze® sviluppa fiori di un notevole calibro, pieni di pistilli di un arancione scuro. Tutte le piante maturano come veri campioni.

Un’altra grandiosa caratteristica della Sweet Amnesia Haze® è il tempo della sua fioritura, in quanto bastano solo 9 settimane per una genetica sativa. Gorilla Girl® porta le stesse caratteristiche di tempo di fioritura delle indiche, per cui tutte le piante sono state raccolte con un intervallo di soli 5 giorni, tra il 62° e il 67° giorno di fioritura, tra la terza e la quarta settimana di aAgosto. Le tre piante Gorilla Girl® hanno dato un raccolto totale di 129 grammi (43 grammi per pianta) e le tre Sweet Amnesia Haze® un totale di 141 grammi (47 grammi per pianta). Probabilmente questo è stato il mio miglior raccolto indoor di sempre in questo periodo dell’anno. I boccioli più bassi e le foglie resinose hanno consentito la creazione di 6 grammi di top hash. Poiché ho eseguito un estrazione a secco, ho anche potuto riutilizzare le rimanenze vegetali per fare un burro di cannabis per i miei biscotti al cioccolato.

L’effetto del fumo e della vaporizzazione è davvero potente e allucinogeno. Gorilla Girl® è caratterizzato da un livello di THC molto alto che può raggiungere livelli tra il 20% e il 25% in condizioni ottimali di coltivazione. Alcuni campioni possono addirittura superare questa percentuale. La produzione di resina è copiosa e i boccioli molto compatti. La genetica è il risultato di un ibrido derivante da due delle più famose e potenti genetiche provenienti dagli USA: Gorilla Glue and Girl Scout Cookies. Il campione di Girl Scout Cookies usato per questo incrocio proviene dal fenotipo conosciuto come “Thin Mint”. Le piante sembrano dei bilanciati ibridi Indica-Sativa, molto produttivi e vigorosi, con rami lunghi e flessibili. Gorilla Girl® è caratterizzata da un intenso aroma e gusto, con toni di cipresso e un tocco di legno, arricchito da tocchi di terra e agrumi.

Sweet Amnesia Haze® ci invia qualche forma di amnesia haze dove lo stordimento è uno stato della mente che si può sorprendentemente gestire, portandoci verso un’esperienza, caricata con una sensazione di felicità euforica. Questa generica è un incrocio tra due cloni “elite” di Amnesia Haze dall’eccezionale qualità. Il risultato è principalmente quello di una sativa dall’eccellente qualità. È una genetica Sativa incredibilmente produttiva, carica di fiori compatti lungo i suoi rami. Essendo davvero facili da coltivare, sono adatte per ogni tipo di coltivatore, dai principianti a coloro con maggiore esperienza. Il gusto e l’aroma della Sweet Amnesia Haze® è stupefacente, caratterizzato da toni limonati, un complesso retrogusto di e uno speciale tocco di legno cedar.

Per concludere, sono davvero felice di aver scelto di coltivare queste due genetiche, nonostante il periodo climatico avverso. Adesso ho 6 ceste piene di fiori aromatici e dolci con un effetto potentissimo.

 

Articolo e foto di Tommy L. Gomez,

Sweet Seeds®

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.