Arrivano anche in Italia le bottiglie di plastica riciclata al 100%

Lo sapevate che in Italia era vietato produrre bottiglie di plastica riciclate al 100% (rPet)? Sembra una cosa incredibile ed invece era proprio così.

Per riciclare una bottiglia, infatti, era necessario usare almeno il 50% di materia vergine, un obbligo folle che privilegiava la catena produttiva del petrolio. Eppure, cosa ancora più insensata, si potevano importare migliaia di bottiglie costruire con Pet riciclato da altri paesi europei, in cui ovviamente una legge così non esisteva.

Ma fortunatamente ne possiamo parlare al passato perché con un emendamento al Decreto Agosto (a prima firma del senatore Andrea Ferrazzi del Pd) questo provvedimento è stato cancellato.

Una buona notizia dal punto di vista dell’ambiente ma anche dal punto di vista economico, perché ora le numerose imprese dell’economia circolare, che danno vita alla prosperosa filiera del riciclo, possono ricominciare a marciare.

Che cosa è il rPet?

E’ un materiale plastico per alimenti e bevande molto usato e molto sostenibile: infatti non perde le sue proprietà fondamentali durante il processo di recupero e si può utilizzare ripetutamente per la realizzazione di prodotti. E in più è totalmente riciclabile. Considerato il fabbisogno mondiale di bottiglie e di altri contenitori in plastica, la possibilità di un riciclaggio al 100% permette di limitare il consumo delle oltre 450 mila tonnellate di petrolio e di oltre 1,2 milioni di tonnellate di anidride carbonica necessarie a produrre PET vergine ogni anno.

Niente male! Ma è solo il primo passo verso la transizione green che vogliamo.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.