I canadesi che consumano cannabis legale sono il 70%

La legalizzazione della cannabis in Canada inizialmente non è stata un vero e proprio successo causa la scarsa reperibilità dei prodotti, i prezzi elevati e la concorrenza del mercato nero. Attuare una nuova legge così particolare non è sicuramente semplice, ma negli ultimi tempi la situazione è nettamente migliorata e i risultati iniziano ad essere visibili a tutti.

Secondo i dati pubblicati qualche giorno fa sulla rivista Health Reports, la percentuale di canadesi che ottiene prodotti a base di cannabis da fonti illecite è calata notevolmente, pare che il 70% dei consumatori preferisca la cannabis legale, facendo così calare al 35%, contro il 47 % del 2019, l’apporto da fonti non autorizzate, illegali o dal mercato nero. Lo studio è stato svolto da un ente statistico canadese, lo Statistic Canada, che ha comparato i consumi pre legalizzazione con quelli dei due anni post legalizzazione. Un altro dato interessante riguarda l’auto coltivazione, infatti il 14 % delle persone che usano cannabis legale preferiscono coltivarla in casa, di questa categoria fanno parte molti malati che a causa della forte richiesta del prodotto spesso e volentieri si ritrovano senza la loro medicina. Il consumo di cannabis tra le persone di età compresa tra i 18 e i 24 anni è rimasto sostanzialmente invariato dopo la legalizzazione. Tuttavia, lo studio ha rilevato che l’uso auto-dichiarato di cannabis da parte dei maggiori di 25 anni è aumentato, così come l’uso quotidiano, anche se bisogna ricordare un possibile effetto della pandemia, così come riscontrato ad esempio negli USA. Questa pianta infatti, tra le sue varie proprietà, ha anche quella di combattere l’ansia e l’insonnia, due sintomi causati dal periodo di lockdown che ci ha visto costretti a stare chiusi in casa.

Secondo l’autrice “l’impatto della pandemia da COVID-19 sull’uso di cannabis continua ad essere difficile da misurare” ma oggi l’industria della cannabis legale “è più consolidata… [e] meglio attrezzata per competere con il mercato nero in termini di prezzo, convenienza e selezione.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*