Nozze di Canapa, una ventata di novità nel mondo del Wedding

Intervista a Sabrina Roghi, che con la sua azienda SR Weep propone matrimoni a base di canapa, dal vestito agli allestimenti al menu


Prima di entrare nel dettaglio della vostra attività, parlaci dell’idea. Come nasce l’idea Nozze di Canapa? Perché proprio questa pianta?

L’idea di organizzare matrimoni o eventi alla Canapa nasce nel momento in cui mi sono imbattuta nel corredo in Canapa lasciatomi in dote da mia nonna, che volevo utilizzare per fare un allestimento.

A chi si rivolge Nozze di Canapa?

A una clientela che voglia  vivere un’esperienza, che voglia emozionarsi e sperimentare attraverso il cibo i tessuti la musica. Un evento unico nel proprio genere, dove passato e presente si fondono. Si rivolge a chi è stanco del solito matrimonio omologato, scontato e già vissuto da tutti. Ed è rivolto a chi ama osare, a chi dà valore alle tradizioni, a chi ha rispetto per l’ambiente a chi vuole “legarsi” come meglio preferisce, ai romantici e agli anticonvenzionali, a chi ama la canapa e a chi non la conosce, ma vorrebbe tanto farlo.

Questa pianta fa parte del nostro patrimonio culturale ed emozionale, l’Italia era il primo produttore mondiale e i nostri nonni la coltivavano, abbiamo voluto inserirla nel mondo del Wedding per fare vedere i suoi molteplici impieghi, dai tessuti per confezionare gli abiti, alla carta per i menù e partecipazioni, al cibo ai liquori, alla stampa delle foto. 

La canapa, dunque, diventa il simbolo di un legame indissolubile. Come è costruito un matrimonio a base di canapa?

Un matrimonio a base di Canapa lo possiamo organizzare sulle esigenze dei clienti, si può decidere per un menù di pesce o di carne o vegetariano, un allestimento elegante o moderno, deliziare gli ospiti con liquori, vini birre, dolci a base di Canapa, stampare le foto su album o tessuti realizzati  dalla sua fibra. Personalizziamo ogni tipo di evento

Avete partecipato anche al Salone internazionale della Canapa a Milano, che riscontro avete ottenuto?

Abbiamo partecipato presentando il nostro servizio, celebrando una vera cerimonia, e abbiamo superato ogni aspettativa considerando il contesto pubblico. Siamo riusciti a regalare un’esperienza a tutti i partecipanti, che hanno potuto vedere e toccare con mano cosa si prova a sposarsi con questo servizio. Abbiamo avuto due testimonial d’eccezione, Alessandro e Florinda di Cannabis Cura Sicilia, vestiti dall’Atelier Via Maggio, che ha realizzato per loro abiti di alta sartoria con canapa. Il servizio fotografico è stato a cura di Publiphoto di Matteo Mezzalira che realizza l’album per gli sposi in tessuto o carta di Canapa. Mentre Cerimonia Vocale e il Duo Phi Bonacci hanno contribuito a intrattenere tutti i partecipanti. Innovativo e fresco il brindisi offerto dall’azienda Hempaty con il loro prosecco alla Canapa Secco Sativa. 

Oggi più che mai c’è bisogno di far capire all’opinione pubblica cosa rappresenta realmente la canapa…

Esatto, anche per questo Nozze di Canapa vuole sfatare tutti quei luoghi comuni che associano la Canapa ad una sostanza psicotropa. Vuole educare le persone a vedere in questa pianta un nuovo life style, a rivalutarne i derivati, fino a indossare capi made in Italy di alta sartoria e a riscoprire i suoi potenziali. Contribuendo, perché no, anche alla crescita economica del nostro Paese, mettendo in azione tutta la filiera che ruota intorno alla produzione della canapa. Dunque eco-sostenibilità, riscoperta di valori e di tradizioni made in Italy, artigianalità, eleganza e innovazione. Nozze di canapa rappresenta tutto ciò.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.