La farina di canapa è buona e fa bene. E la puoi usare anche per la pizza

Fino a pochi anni fa, la farina di canapa era destinate all’alimentazione del bestiame. Oggi, invece, è un super food noto per le sue pregiate caratteristiche chimiche e nutrizionali: contiene tutti gli 8 amminoacidi essenziali, inclusi metionina e cisteina che normalmente sono poco presenti in altre proteine di origine vegetale. In più sono completamente assenti la gliadina e la glutenina, ovvero il glutine, per questo motivo la possono mangiare anche i celiachi. Ma non solo. Ci sono tantissime fibre, così da renderlo un alimento ideale per la lotta o la prevenzione alla stitichezza. 

Contiene poi moltissimi sali minerali: potassio, magnesio, ferro e zinco, mentre per quanto riguarda le vitamine sono presenti prevalentemente i tocoferoli (vitamina E). La farina di semi di Canapa è un alimento ricco di omega 3 e omega 6, acidi grassi importanti per il nostro organismo per le loro proprietà antiossidanti, utile inoltre per la prevenzione dei disturbi cardiovascolari. 

La farina di semi di canapa rientra anche nei così detti alimenti Kosher, ovvero quelli che rispettano i vincoli alimentari religiosi imposti agli ebrei osservanti. Viene spesso impiegata dai vegani (ma non solo) per aumentare l’apporto proteico degli alimenti panificati, sostituendola parzialmente alla farina di frumento in misura variabile tra il 10 ed il 25%.

I prodotti alimentari a base di canapa disponibili in commercio sono tantissimi: semi di canapa integrali, semi di canapa decorticati, olio di semi di canapa, latte di semi di canapa (Hemp milk), bevande alla canapa (Hemp drink), tofu di semi di canapa, okara di canapa e sfarinato proteico di canapa (50% proteine) e naturalmente la farina. 

Proprio quest’ultima può essere utilizzata per la produzione di pane, dolci lievitati e biscotti, e il suo sapore ricorda vagamente quello della farina di nocciole.

Pizza con farina di canapa 

Ingredienti:

500gr di farina forte

60/ 70gr di farina di semi di canapa

Mezzo panetto di lievito di birra

½ cucchiaio di zucchero

10 gr di sale fino

300 ml di acqua tiepida

2 cucchiai di olio extravergine di oliva

Procedimento

Sciogliamo il lievito di birra nell’acqua tiepida insieme allo zucchero e intanto versiamo le due farine nella planetaria. Facciamo andare il macchinario a potenza medio bassa e versiamo a filo l’acqua col lievito. Quando il liquido si sarà ben incorporato aggiungiamo anche l’olio e facciamo amalgamare.

Togliamo l’impasto dalla planetaria e lasciamolo riposare in una ciotola di ceramica o vetro con un canovaccio sopra per circa un’ora e mezza. Passato questo tempo impastiamolo nuovamente e rimettiamolo nella ciotola, stavolta coperta con del cellophane. Posizioniamo l’impasto in frigorifero e lasciamo al fresco per 24 ore.

Passato questo tempo il nostro impasto per la pizza con farina di canapa sarà pronto per essere adoperato. Per non avere problemi tiriamolo fuori dal frigo una mezz’oretta prima di stenderlo col matterello.


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.