Cannabis: Perantoni, avanti con coltivazione domestica

Slitta alla prossima settimana l’avvio delle votazioni sul testo base sulla Cannabis. Il centrodestra ha infatti chiesto in ufficio di presidenza della commissione Giustizia della Camera di avere più tempo per esaminare le proposte di riformulazione su alcuni emendamenti. Le altre forze di maggioranza non si sono opposte, convenendo sul rinvio.

Sarebbe stata la Lega ad avanzare per prima la richiesta, a cui si sono aggiunti FdI, Forza Italia e gli altri gruppi minori di centrodestra. Il Pd non ha opposto obiezioni, mentre M5s, pur non mettendosi di traverso, ha tenuto a specificare di essere pronto da subito ad avviare le votazioni.

“Abbiamo dato tutti i pareri sugli emendamenti”, riferisce al termine della seduta il presidente Mario Perantoni. “I gruppi hanno chiesto di rinviare alla prossima settimana l’inizio dei voti per meglio esaminare le proposte di riformulazione e svolgere un confronto interno, pienamente legittimo. Abbiamo tutti convenuto che la prossima settimana si inizia a votare”, conclude.

“Abbiamo preso atto della richiesta di alcune forze”, spiega il dem Walter Verini. “Il provvedimento é calendarizzato per l’Aula a giugno, quindi abbiamo tutto il tempo utile per un esame approfondito e ci sono tutti i presupposti perché la prossima settimana si inizi a votare”, sottolinea Verini.

Sullo stesso tema, ma di orientamento opposto – ovvero contro la liberalizzazione della Cannabis – la commissione Giustizia del Senato ha avviato l’esame di un testo. Il presidente Perantoni nei giorni scorsi ha quindi ‘investito’ il presidente Fico della questione. Spetta ora ai due presidenti, Fico e Casellati, verificare quale iter debba avere la ‘precedenza’.

“Abbiamo ripreso l’esame del provvedimento che legalizza la coltivazione domestica di quattro piantine di Cannabis. Oggi sono stati dati i pareri a tutti gli emendamenti, circa 600. Inoltre dal confronto tra i gruppi e’ emerso che la prossima settima potranno avere inizio le votazioni, in vista dell’approdo in Aula gia’ previsto nel programma dei lavori di giugno”, aggiunge Perantoni.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*