Watermelon Zkittlez. Infiorescenze elettrizzanti: un tonico ristoratore al melone

Da un paio d’anni abbiamo visto emergere dalla West Coast californiana molte varietà dall’aroma straordinario che molto opportunamente portano nomi di famosi dessert e dolciumi. La popolarissima varietà Zkittlez, il cui nome viene dalle famose caramelle multicolore, ne è un bell’esempio. Una tale prelibatezza di cannabis rappresenta naturalmente una tentazione irresistibile per i breeder di tutto il mondo che la vogliono come partner di ibridazione per la creazione di nuove varietà. Per esempio Barney’s Farm, metaforicamente parlando, voleva versare su Zkittlez un getto tonificante di succo di anguria mediante l’incrocio con Watermelon, un altro celebre strain americano. Ciò ha prodotto un ibrido quasi perfettamente bilanciato (55% indica, 45% sativa) che sembra essere un’altra eccellenza creata dagli olandesi: dal punto di vista della coltivazione, Watermelon Zkittlez vanta rese sopra la media di 550 g/m2 che possono essere ampiamente superate e, nel migliore dei casi, culminare in raccolti di 800 grammi. In non più di nove settimane di fioritura lo strain è tranquillamente in grado di produrre un’enorme quantità di biomassa floreale. Sebbene la crescita sia più di tipo Sativa che Indica, le piante non si allungano troppo verso l’alto e raggiungono altezze medie. Grazie a una difficoltà di coltivazione valutata 2 (su una scala di 5), anche i grower meno esperti dovrebbero essere capaci di fare bene con questa pianta. Essa si comporta splendidamente anche all’aperto, conclude il ciclo di vita già verso la terza o quarta settimana di settembre, producendo 750-1500 grammi per esemplare in condizioni favorevoli. Rendendo onore al suo nome, si dice che il gusto delizioso di Watermelon Zkittlez ricordi l’anguria, ma esso evoca anche il sapore di uva. Altrettanto piacevole è la sua ammaliante fragranza che fa venire in mente una cesta di frutta tropicale e una gran varietà di bacche dolci.  Assaggiare questo tipo di erba dallo sballo istantaneo produce un impatto rinvigorente e attivante, e solleva l’umore del consumatore in modo da “far sparire lo stress e i problemi quotidiani in una nuvola di fumo, come per magia”, secondo Barney’s Farm.

La fase vegetativa: Crescita simultanea forte e cespugliosa

The Doc non poteva (né voleva) resistere a tutte queste tentazioni e si è felicemente lanciato nella coltivazione di due piante femminizzate di Watermelon Zkittlez. Dopo una germinazione facile facile – tipica degli strain Barney’s Farm – le due piantine hanno mostrato una crescita rapida sin dall’inizio, presto seguita dalla comparsa di foglie a ventaglio di color verde scuro piuttosto sottili tendenti verso il lato Sativa dello spettro. Entrambe le piante hanno ramificato precocemente, con molti rami laterali che spuntavano dallo stelo. Quando Doc le ha passate alla fase di fioritura cambiando l’illuminazione a 12/12, queste vigorose bellezze cespugliose che crescevano di pari passo misuravano 33 e 35 cm.

La fase di fioritura: si apre come un ombrello ed è tempestata di grandi cime fruttate inzuppate di resina

Durante la fase di fioritura hanno continuato a mostrare una crescita impressionante, con la loro impalcatura di rami che si espandeva in modo tale da mostrare la forma di un ombrello rovesciato. Lo stelo si stagliava sempre più alto rispetto al voluminoso raggio di rami laterali al di sotto di esso. Il fattore allungamento nelle prime quattro settimane di fioritura era di circa 2.5. Già c’erano i primi indizi che questo sarebbe stato un altro sviluppo floreale eccellente. Infatti, molto presto, gocce di resina già trasudavano generosamente dalle giovani cime, le quali mostravano anche una formazione molto promettente di fiori succulenti. The Doc ha riferito che, “già alla sesta settimana di fioritura le cime apicali erano avvolte in una veste tempestata di stelle, talmente sfarzosa che già di per sé sarebbe stata un risultato FINALE eccellente per tanti altri strain!” Ma Watermelon Zkittlez ha continuato a pompare ghiandole di resina in modo tale che, nelle ultime tre settimane, quei pesanti strati di tricomi sono diventati ancora più ricchi. Le cime si sono ingrossate fino a raggiungere dimensioni massicce, e i calici, ma anche le foglie resinose a una o più dita e le grandi foglie a ventaglio superiori, erano abbondantemente ricoperte di cristalli – “il che è sicuramente un segno di qualità eccezionale”, ha lodato The Doc. “La fragranza delle infiorescenze di questo strain è un godimento fruttato, un turbinio di tanti aromi di frutta – riesco a percepire anguria, pesca noce, ananas, limone, ribes nero – come se tutti questi frutti fossero stati gettati in un frullatore!”

Uno sprint finale prestabilito conduce a una maturazione più che puntuale

Uno sprint finale prestabilito ha sorprendentemente fatto tagliare il traguardo alle due piante di Watermelon Zkittlez un po’ prima di quanto stabilito da Barney’s. Già dopo 60 giorni The Doc ha deciso che era giunto il momento di tagliarle. Grazie alla forma ben ramificata, le due pesanti cime principali erano circondate da non meno di 18 imponenti cime laterali, “un vero e proprio baluardo di cime”, ha detto stupito The Doc. In linea con la descrizione della seedbank i suoi due esemplari di Watermelon Zkittlez non sono schizzati vero l’alto, ma rientrano piuttosto nella categoria “maneggevole” con altezze finali di 80 e 85 cm.

Il risultato: Due “bestione” superano la soglia dei 100 grammi

The Doc non aveva dubbi che queste due “bestione” abbondantemente caricate di fiori avrebbero superato la soglia dei 100 grammi essiccati, ed aveva ragione: 106 e 105 grammi sono finiti nei suoi grandi barattoli per una conciatura di un paio di settimane. Alla fine emanavano una straordinaria fragranza così dolce e dalla natura talmente fruttata che The Doc la percepiva quasi come estranea alla specie cannabis: “L’elemento erbaceo è quasi svanito, lasciando il centro della scena a un affascinante spettacolo di frutta secondo a nessuno!”

Fumare Watermelon Zkittlez produce un elettrizzante effetto energetico

L’inalazione di una prima grossa boccata dal suo cannone di 0.5 grammi gli ha lasciato in bocca un sontuoso sapore di melone fruttato meravigliosamente morbido e intriso di dolcezza, proprio come lui si aspettava per via di quella fragranza stupefacente. Dopo aver finito di fumare, l’intensità aromatica era talmente tanta che quando ha passato la lingua sui denti, questi sembravano ricoperti da una pellicola zuccherina. Dopo altri due tiri l’effetto si è manifestato come un formicolio sulla fronte e intorno agli occhi. Dopo un’altra boccata ancora The Doc ha iniziato a sentirsi a proprio agio sia a livello di corpo che di mente: un vibrante brivido di energia si è impossessato di lui, facendolo ripartire dopo una lunga giornata di lavoro che lo aveva completamente scaricato. Watermelon Zkittlez gli ha trasmesso una forte sensazione di euforia e un aumento della lucidità. A metà cannone lui ha realizzato che era semplicemente impossibile continuare la lettura del suo libro in quello stato mentale sovreccitato, aveva sete di azione e aveva bisogno di fare qualcosa di fisico! Quindi, si è messo a passare l’aspirapolvere come una furia in tutto l’appartamento (cosa che avrebbe dovuto fare da tempo). “Se la mia ragazza fosse stata qui, avrei probabilmente speso la mia energia in un’attività del tutto diversa…”, ha detto con un grande sorriso. Poi ha finito la sua canna e, spinto da un’altra ondata di energia, ha cominciato a piegare diverse scatole grandi di cartone da buttare nel contenitore della carta: “Le ho piegate così velocemente ed energicamente come fosse una nuova disciplina olimpica!”, ha detto ridendo il vecchio maestro coltivatore. Dopodiché ne aveva avuto abbastanza di questo tipo di faccende domestiche. Ora voleva coccolare i suoi sensi e si è messo a cucinare uno speciale risotto con pera, gorgonzola e radicchio. Con la pancia piena di quel pasto delizioso si è poi concesso del relax e si è sentito parecchio a suo agio.

“Con Watermelon Zkittlez, Barney’s Farm ha realizzato ancora una volta un eccezionale lavoro di breeding”, ha concluso The Doc. “È una varietà fruttata altamente produttiva con un periodo di fioritura contenuto e un elettrizzante effetto energetico che la rende la compagna ideale per svolgere svariate attività. Un sublime tonico ristoratore di cannabis al melone!”

 

Dati di coltivazione:

 

Genetiche Watermelon Zkittlez (Watermelon x Zkittlez)
Fase vegetativa Tre settimane (dalla germinazione)
Fase di fioritura 60 days / 63 in totale
Substrato Plagron Grow Mix soil, vasi da 11 litri
pH 6.2-6.6
EC 1.2–1.8 mS
Illuminazione up to 8 x SANlight Q6W = 1720 watts
Temperatura 19-28°C 
Umidità 40-60%
Irrigazione manuale
Fertilizzanti Organic Bloom Liquid di Green Buzz Liquids
Additivi/stimolanti Living Organics, More Roots, Humin Säure Plus, Big Fruits, Fast Buds and Clean Fruits di Green Buzz Liquids
Strumenti CleanLight Pro per la prevenzione della muffa
Altezza 80 + 85 cm
Resa 106 + 115 g

 


Questo articolo contiene informazioni provenienti direttamente dall’azienda produttrice o fornitrice del prodotto o del servizio pubblicizzato. La redazione di Beleaf Magazine e i suoi collaboratori non sono responsabili del contenuto e non vogliono in alcun modo incentivare e/o promuovere condotte vietate dalle attuali leggi vigenti. In Italia la coltivazione di piante di cannabis con tenore di Thc superiore allo 0,6% è vietata. I contenuti sono da intendersi esclusivamente ai fini di una più completa informazione personale e di cultura generale.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*