I mille usi e le mille proprietà dell’olio di CBD

La canapa leggera non è come la musica, spensierata e leggiadra: è una cosa seria. Si tratta di una pianta di origine millenaria, trovata per la prima volta in Cina, almeno stando alle testimonianze archeologiche. Non solo. La cannabis, questo il nome botanico della specie vegetale, è da secoli impiegata in Europa e in particolare in Italia, Paese leader storicamente per quanto riguarda la produzione e la commercializzazione.

Un sapere che purtroppo è stato reso non adoperabile per molti anni, dal momento che la produzione della canapa per le industrie, e assolutamente per motivi non stupefacenti, è stata ostacolata, per non dire resa illegale, per lunghi anni. Qualcosa a cui si è posto rimedio in seguito all’emanazione di una legge specifica per la canapa light: la legge 242/16.

Stando a quanto contenuto all’interno del suo disciplinare, risultano producibili, commercializzabili e adoperabili in piena sicurezza tutti quei prodotti a base di cannabis che presentano un livello di THC inferiore allo 0,2% e comunque non superiore allo 0,6%. Pertanto, il THC o tetraidrocannabinolo è quella componente della canapa responsabile dei suoi effetti psicotropi, per questo la sua presenza risulta così fortemente limitata.

Un discorso che vale anche per l’Olio CBD a Base Di Cannabis Light Legale, uno dei prodotti più validi e impiegati ottenuti dalla canapa del quale vi raccontiamo gli usi, le proprietà e i benefici.

Cos’è l’olio di CBD?

Per olio di CBD si intende un prodotto di origine naturale ottenuto dalla canapa e che presenta un’alta concentrazione di cannabidiolo nella forma di olio vegetale. Il CBD o cannabidiolo, la componente principale dell’olio di CBD appunto, si caratterizza per essere un composto estratto dalle foglie dei fiori femminili e dalle brattee della cannabis sativa, l’unica varietà contemplata dalla legge.

La cannabis sativa presenta in tutte le sue parti una forte concentrazione di cannabinoidi, molecole lipofile che sono catalogate all’interno della famiglia dei tarpano-fenoli.

Contrariamente al THC, anch’esso presente nell’olio di CBD secondo le percentuali stabilite dalla legge 242/16 nonché molto spesso persino assente, il CBD non presenta elementi di criticità, in primo luogo a livello psicotropo. Questo perché non interagisce con i recettori i quali, contrariamente a quanto avviene col THC, non si legano al sistema endocannabinoide dell’organismo. Il CBD ha al suo interno, invece, molteplici proprietà, che vi indichiamo nel prossimo paragrafo.

Le proprietà

Le proprietà benefiche dell’olio di CBD sono molteplici. Risultano, entrando più nel dettaglio, antinfiammatorie, antiossidanti, sedative e ansiolitiche: tratti caratteristici della canapa sativa.

L’olio al CBD si rivela ottimale per il benessere generale psico-fisico. Contribuisce al rilassamento e alla distensione muscolare, influisce positivamente sulla qualità del sonno, rappresenta un rimedio efficace per combattere lo stress e ridurre gli stati d’ansia, due delle problematiche più diffuse tra gli italiani e in generale in tutto il mondo. Questo perché consente di acquisire una piacevole sensazione di calma e benessere.

Inoltre, aiuta a ridurre dolori e infiammazioni, stati presenti in diverse patologie, a cominciare da quelle articolari in cui si trovano piuttosto accentuate. Un buon antidolorifico, quindi. Motivo per cui non solo l’olio di CBD, ma i prodotti a base di canapa in generale, sono oggetto di ricerche mediche. Non stupisce che trovino un ampio impiego nel ramo erboristico e nella medicina, come alleato per alleviare e contrastare innumerevoli stati patologici.

Gli usi dell’olio al CBD

Abbiamo già accennato dei diversi impieghi dell’olio di CBD, illustrandoveli insieme alle proprietà, che sono davvero tante. In sintesi, l’olio di CBD viene impiegato nei casi seguenti:

  • È efficace per calmare i sintomi dell’asma.
  • Favorisce il rilassamento, a livello fisico come mentale.
  • Si rivela un eccellente alleato per migliorare l’umore.
  • È un valido strumento per tutti i disturbi del sonno, a cominciare dall’insonnia o per quanti accusano interruzioni del sonno durante la notte.
  • Aiuta a contrastare l’ansia.
  • Aiuta a contrastare stati infiammatori e il dolore.
  • Permette di sostenere le difese naturali dell’organismo, coadiuvando il sistema immunitario così da essere maggiormente efficace.

Non meno importante, l’olio di CBD si rivela un valido rimedio per le problematiche dell’epidermide, con cui si relaziona in maniera efficace e allo stesso tempo delicata: non a caso è valido per chi ha una pelle sensibile, fragile, acneica o, come in molti casi, mista.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*