spot_img

Ultimi articoli

― Advertisement ―

spot_img

Defogliazione: come e quando farla senza danneggiare la pianta

Articolo a cura di Buddha Seeds La defogliazione delle piante di cannabis è un'operazione che a prima vista può sembrare semplice, ma che comporta alcuni...
HomeGrowersQuando raccogliere in base al colore dei tricomi

Quando raccogliere in base al colore dei tricomi

È la domanda da un milione di dollari, soprattutto quando si inizia a coltivare la propria cannabis: quando raccogliere? Da Buddha Seeds danno particolare importanza al colore dei tricomi. Ecco perché vi consigliamo di prendere una lente d’ingrandimento e di continuare a leggere.

Cosa sono i tricomi delle piante di cannabis?

Il termine tricoma deriva dalla parola greca “trichos”, che significa pelo. Praticamente tutte le piante hanno i tricomi. Di solito si trovano su foglie e steli, ma a seconda della specie si trovano anche su petali, semi e frutti.

I tricomi forniscono alle piante un meccanismo di difesa:

  • Hanno un odore caratteristico che respinge insetti e animali.
  • Hanno un sapore amaro (molto sgradevole) per prevenire alcuni attacchi.

Colore dei tricomi

Quando raccogliamo le nostre piante possiamo trovare tricomi di diversi colori:

Immaturi o trasparenti

Quando i tricomi hanno un colore trasparente significa che non sono ancora maturati. In altre parole, non sono ancora pronti per essere raccolti.

Lattiginoso

Se invece tutti i tricomi sono di colore bianco latte, il THC è al suo apice. Da quel momento in poi, i tricomi matureranno e diventeranno di colore ambrato.

Ambra

Quando i tricomi diventano di colore ambrato significa che sono già maturi. Più sono ambrati, più gli effetti saranno narcotici.

Passato

Quando raccogliamo tricomi stantii perdiamo THC. che si sta già degradando. A sua volta, se lasciamo maturare i tricomi, gli effetti diventeranno più narcotici.

Viola

I tricomi immagazzinano terpeni, terpenoidi e cannabinoidi. Di norma diventano bianchi. Tuttavia, ci sono varietà che possono diventare nerastre o viola.

Come possiamo vedere i tricomi?

A causa delle loro piccole dimensioni, abbiamo bisogno di una lente d’ingrandimento o di un microscopio per vederli da vicino. Sono disponibili le seguenti opzioni:

Senza lente di ingrandimento

Se non disponiamo di una lente d’ingrandimento per vedere i tricomi, abbiamo bisogno di un microscopio tascabile. Questa è un’altra opzione economica che ci aiuta a capire quando è il momento di tagliare le nostre piante di marijuana.

Con una lente d’ingrandimento

Per vedere le ghiandole di resina è necessaria una lente d’ingrandimento per vedere i tricomi o un microscopio.

È necessario utilizzare un dispositivo per aumentare le dimensioni dei tricomi. In questo modo, possiamo vedere il momento esatto in cui tagliarli.

Microscopio

Per poter vedere i tricomi con grande chiarezza e nitidezza abbiamo bisogno di un microscopio con un ingrandimento di circa 100x. Grazie ad esso, saremo in grado di vedere quando è il momento esatto per la raccolta.

Domande frequenti

Quanto sono pronti i tricomi per la raccolta o il taglio?

Sappiamo che i tricomi sono pronti per essere tagliati quando hanno un colore lattiginoso. Questo è il momento in cui la pianta contiene la più alta percentuale di THC.

Quanto tempo ci vuole perché i tricomi cambino colore?

I tricomi iniziano a cambiare colore quando si avvicina il momento del raccolto, nel frattempo rimangono trasparenti. Al momento della maturazione diventano di colore lattiginoso e quando iniziano a diventare ambrati.

Ogni pianta ha tempi diversi, quindi non possiamo dare un orario preciso.

Perché i tricomi sono lattiginosi e i pistilli bianchi?

Ci sono varietà di cannabis sativa che quando vengono tagliate i tricomi sono lattiginosi e i pistilli sono bianchi. Non tutti i ceppi vengono tagliati con pistilli marroni.

Cosa fare con le foglie con tricomi?

Con le foglie con tricomi possiamo fare tutto ciò che faremmo con le cime. Basta aggiungerne di più. Con le foglie possiamo preparare tè, creme, oli e persino hashish.

Perché i tricomi non maturano?

Se i tricomi non maturano, è probabile che ci sia un problema con le nostre piante o il nostro raccolto. Per determinare il motivo della mancata maturazione dei tricomi, i coltivatori si concentrano su 5 punti:

  • Acqua
  • luce
  • temperatura
  • Alimentazione
  • Eccesso di fogliame

I tricomi continuano a maturare dopo il taglio?

Dopo il taglio, la pianta è ancora viva per alcuni giorni. Pertanto, i tricomi continuano a maturare dopo il taglio della pianta.

È quindi consigliabile tagliare la pianta quando tutti i tricomi sono lattiginosi e solo il 5-10% ambrati. Se tagliamo la pianta troppo tardi, potremmo avere tricomi troppo maturi dopo l’essiccazione.

Qual è il punto ottimale dei tricomi?Il punto ottimale dei tricomi è quando sono tutti bianchi e lattiginosi o quando iniziano a diventare ambrati. Questo garantirà alti livelli di THC. Come minimo, aspettate di avere tra l’80 e il 90% di colore lattiginoso e il 10% di colore ambrato.

Se dopo aver letto questo articolo avete delle domande, lasciatele nei commenti, vi risponderemo il prima possibile.

Articolo a cura di Buddha Seeds


Questo articolo contiene informazioni provenienti direttamente dall’azienda prodruttrice o fornitrice del prodotto o del servizio pubblicizzato. La redazione di Beleaf magazine e i suoi collaboratori non sono responsabili del contenuto e non volgliono in alcun modo incentivare e/o promuovere condotte vietate dalle attuali leggi vigenti. In italia la coltivazione di piante di cannabis con tenore di thc superiore allo 0,6% è vietata. I contenuti sono da intendersi esclusivamente ai fini di una più completa informazione personale e di cultura generale

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img