spot_img

Ultimi articoli

― Advertisement ―

spot_img

Defogliazione: come e quando farla senza danneggiare la pianta

Articolo a cura di Buddha Seeds La defogliazione delle piante di cannabis è un'operazione che a prima vista può sembrare semplice, ma che comporta alcuni...
HomeGrowersCome pulire la tua grow room

Come pulire la tua grow room

Da Buddha Seeds

Una grow room è uno spazio chiuso e isolato dove è possibile coltivare piante in modo controllato e sicuro. Tuttavia, come qualsiasi altro luogo, con il tempo può sporcarsi e contaminarsi. Ciò può influire negativamente sulla crescita e sulla salute delle piante, nonché sulla qualità e sulla resa del raccolto. Per questo motivo è importante pulire regolarmente e correttamente la tenda da coltivazione, per evitare problemi e garantire un raccolto ottimale.

In questo articolo vi spieghiamo come pulire la vostra grow room indoor, sia che sia infestata da parassiti o malattie, sia che abbia semplicemente bisogno di una pulizia di mantenimento. È anche una buona idea optare per varietà resistenti ai parassiti, come la Buddha Ak o la Buddha Purple Kush.

Come pulire un’area di coltivazione infestata

Se vi accorgete che la vostra grow room o la vostra grow tent sono infestate da qualche tipo di parassita o malattia, dovete agire in modo rapido ed efficace per eliminare il problema ed evitare che si diffonda. Per farlo, potete utilizzare uno dei seguenti metodi:

Pompa insetticida
Una pompa insetticida è un dispositivo che rilascia una sostanza chimica che uccide gli insetti e altri organismi nocivi eventualmente presenti nell’area di coltivazione.
È un metodo facile e veloce, ma presenta anche alcuni svantaggi. Da un lato, può essere tossico per le persone e gli animali, quindi va usato con cautela e protezione. D’altra parte, può lasciare residui sulle piante e sul substrato, quindi è necessario lavarli accuratamente dopo l’uso della pompa.
Inoltre, può non essere efficace contro alcuni parassiti o malattie, o può causare una resistenza delle piante.
Per usare una pompa insetticida, seguite i seguenti passaggi:

  • Rimuovere le piante dalla grow room e posizionarle in un’area sicura e ventilata.
  • Chiudere tutte le entrate e le uscite dell’aria nella stanza di coltivazione per evitare la fuoriuscita della sostanza.
  • Posizionare la pompa insetticida nella stanza e attivarla secondo le istruzioni del produttore.
  • Lasciare la stanza e attendere il tempo indicato dal produttore, che di solito è compreso tra 2 e 4 ore.
  • Aprire le prese d’aria e le uscite dell’area di coltivazione e ventilare la stanza per almeno 15 minuti.
  • Pulire tutto con acqua e sapone, eliminando ogni traccia di prodotto chimico.
  • Lavare le piante e il substrato con abbondante acqua per rimuovere eventuali residui.
    Rimettere le piante nella stanza e riprendere la coltivazione.

Candeggina
La candeggina è un prodotto per la pulizia che ha proprietà disinfettanti e fungicide, quindi può essere utile per pulire una tenda da coltivazione infetta da funghi o altri microrganismi.
Tuttavia, è anche corrosiva e pericolosa, quindi va usata con attenzione e moderazione.

Può anche danneggiare le piante e il substrato, quindi rimuoveteli prima di usare la candeggina.

Per usare la candeggina, seguite i seguenti passaggi:

  • Rimuovere le piante e il substrato dalla tenda di coltivazione e collocarli in un’area sicura e ventilata.
  • Preparare una soluzione di candeggina e acqua, seguendo il rapporto raccomandato dal produttore, che di solito è di 10 ml di candeggina per litro d’acqua.
  • Applicare la soluzione di candeggina e acqua su tutte le superfici della tenda da coltivazione, utilizzando un flacone spray o uno straccio.
  • Lasciate agire la soluzione per circa 15 minuti affinché faccia effetto.
  • Risciacquare la tenda da coltivazione con acqua pulita per rimuovere eventuali residui di candeggina.
  • Asciugare la tenda da coltivazione con un panno o carta assorbente per evitare l’umidità.
  • Riportare le piante e il substrato nella tenda da coltivazione e riprendere la coltivazione.

Perossido di idrogeno
Il perossido di idrogeno è un altro prodotto per la pulizia che ha proprietà disinfettanti e fungicide, quindi può essere utile per pulire una tenda da coltivazione infettata da funghi o altri microrganismi.

A differenza della candeggina, l’acqua ossigenata è meno corrosiva e meno pericolosa, quindi può essere usata con maggiore sicurezza e frequenza. Può anche giovare alle piante e al substrato, fornendo ossigeno e stimolando la crescita delle radici.

Per usare l’acqua ossigenata, seguite i seguenti passaggi:

  • Rimuovere le piante dalla tenda di coltivazione e posizionarle in un’area sicura e ventilata.
  • Preparare una soluzione di perossido di idrogeno e acqua, seguendo il rapporto raccomandato dal produttore, che di solito è di 30 ml di perossido di idrogeno per litro d’acqua.
  • Applicare la soluzione di acqua e perossido di idrogeno su tutte le superfici della tenda da coltivazione, utilizzando un flacone spray o un panno.
  • Lasciate agire la soluzione per circa 15 minuti affinché faccia effetto.
  • Risciacquare la tenda da coltivazione con acqua pulita per rimuovere eventuali residui di perossido di idrogeno.
  • Asciugare la tenda da coltivazione con un panno o carta assorbente per evitare l’umidità.
  • Applicare la soluzione di acqua e perossido di idrogeno alle piante e al substrato, utilizzando uno spruzzatore o un annaffiatoio.
  • Rimettere le piante nella tenda da coltivazione e riprendere la coltivazione.

Come pulire una grow room non infetta
Se la vostra grow room non è infetta da parassiti o malattie, ma volete fare un po’ di pulizia di mantenimento per prevenire problemi e migliorare l’ambiente, potete seguire questi passaggi:

  • Mettere le piante in un luogo sicuro
  • Rimuovete le piante e il substrato dalla grow room e mettetele in un’area sicura e ventilata.
  • Pulire tutte le attrezzature
  • Spegnere e pulire le apparecchiature elettriche, come luci, ventilatori, estrattori, umidificatori, ecc. Utilizzare un panno asciutto o leggermente umido ed evitare il contatto con acqua o sostanze chimiche che potrebbero danneggiarle.
  • Pulire tutti gli angoli: pulite le pareti, il soffitto, i battiscopa, il pavimento e le porte della grow room, utilizzando un prodotto detergente neutro e biodegradabile, come sapone o aceto.
  • Utilizzate un flacone spray o uno straccio e strofinate accuratamente per rimuovere polvere, sporco, macchie e residui vegetali. Risciacquate con acqua pulita e asciugate con un panno o carta assorbente.
  • Pulire gli accessori, come vasi, piatti, filtri, tubi, termometri, manometri, ecc.
  • Utilizzare lo stesso prodotto per la pulizia delle superfici, quindi risciacquare e asciugare accuratamente.
  • Meno corrosivo è, meglio è: disinfettare la grow room utilizzando un disinfettante naturale ed ecologico come l’alcol, l’acqua ossigenata o l’olio di tea tree.
  • Utilizzate un flacone spray o uno straccio e applicate il prodotto su tutte le superfici e gli accessori. Lasciate agire il prodotto per circa 15 minuti, quindi ventilate la stanza per almeno altri 15 minuti.
  • Sostituire le apparecchiature elettriche, gli accessori, le piante e tutto ciò che è necessario per riprendere la coltivazione

Pulizia ecologica

Come avete visto, la pulizia di una grow room è un’operazione semplice ma necessaria che dovreste eseguire regolarmente per garantire le buone condizioni della vostra coltivazione. A seconda che la vostra tenda da coltivazione sia infetta o meno, potete usare diversi metodi e prodotti per pulirla e disinfettarla.
L’importante è farlo con attenzione, cautela e responsabilità, per evitare di danneggiare le piante e l’ambiente. Ecco alcuni consigli su come pulire una tenda da coltivazione in modo efficiente ed ecologico:

  • Pulire la tenda da coltivazione almeno una volta al mese, o ogni volta che si termina un ciclo di coltivazione, per evitare l’accumulo di sporco e microrganismi.
  • Pulire la tenda da coltivazione prima di introdurre nuove piante, per evitare la diffusione di possibili parassiti o malattie.
  • Usate prodotti naturali e biodegradabili che non danneggino le piante o l’ambiente.
  • Evitare l’uso di prodotti chimici o tossici, che possono lasciare residui o alterare il gusto e la qualità del raccolto.
  • Fate attenzione a non danneggiare le apparecchiature o le superfici elettriche. Utilizzate panni morbidi e umidi ed evitate di usare pagliette o spazzole che potrebbero graffiare o strappare il materiale.
  • Pulite l’armadietto di coltivazione con parsimonia, usando non più prodotto o acqua del necessario. Utilizzare spray o stracci e non bagnare eccessivamente la tenda da coltivazione. Asciugare accuratamente la tenda da coltivazione dopo la pulizia per evitare umidità e muffa.
  • Usate cautela nell’uso di prodotti chimici, usando una protezione e una ventilazione adeguate. Indossare guanti, maschera e occhiali e ventilare l’area prima, durante e dopo la pulizia. Evitate il contatto diretto con i prodotti di pulizia e lavate accuratamente mani e vestiti dopo l’uso.

Ci auguriamo che questi consigli vi aiutino a pulire il vostro giardino in modo corretto e responsabile. Ricordate che una tenda da coltivazione pulita è una tenda da coltivazione felice, e una tenda da coltivazione felice è una tenda da coltivazione di successo.


Questo articolo contiene informazioni provenienti direttamente dall’azienda produttrice o fornitrice del prodotto o del servizio pubblicizzato. La redazione di BeLeaf magazine e i suoi collaboratori non sono responsabili del contenuto e non vogliono in alcun modo incentivare e/o promuovere condotte vietate dalle attuali leggi vigenti. In Italia la coltivazione di piante di cannabis con tenore di thc superiore allo 0,6% è vietata. I contenuti sono da intendersi esclusivamente ai fini di una più completa informazione personale e di cultura generale

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img