USA: Un disegno di legge federale vuole tutelare gli Stati che hanno legalizzato

I rappresentanti Barbara Lee (D-CA) e Don Young (R-AK) hanno presentato oggi una risoluzione (HR 4779) che proibirebbe al governo federale di far rispettare le leggi federali sulla marijuana negli stati che hanno legalizzato la pianta.

“Il governo federale dovrebbe rispettare la volontà degli elettori negli stati che hanno votato per depenalizzare la cannabis”, dice la deputata Barbara Lee. “È ora di smettere di sprecare denaro dei contribuenti sulla fallita guerra alla droga. Sono orgoglioso di presentare il REFER Act, che impedirebbe al Procuratore generale e ad altri dell’amministrazione Trump di soffocare l’industria della cannabis in erba. ”

Lee dice che” se il governo federale sceglie di interferire in queste questioni statali, spetta al Congresso per impedire questo superamento dannoso. ”

“Con il Dipartimento di Giustizia che ha revocato le direttive dell’era Obama che limitano il coinvolgimento del governo federale negli stati in cui la marijuana è lecita e con il futuro dell’emendamento Rohrabacher-Blumenauer incerto, è imperativo che i membri del Congresso agiscano rapidamente a sostegno dell’AR 4779 “, afferma il direttore politico di NORML, Justin Strekal.

“Più di sette americani su dieci – comprese le maggioranze sia dei democratici che dei repubblicani – credono che gli stati, non il governo federale, debbano decidere la politica della marijuana. I principi federalisti di vecchia data della nostra nazione richiedono che il Congresso agisca in modo da rispettare i desideri degli elettori e consentire a queste politiche di evolvere senza indebite interferenze federali “.

In particolare, l’HR 4779 esclude i finanziamenti federali per qualsiasi tentativo di “detenere, perseguire, condannare o avviare procedimenti civili contro persone, imprese o proprietà coinvolte nella coltivazione, distribuzione, detenzione, dispensa o uso di cannabis in in conformità con la legge o il regolamento dello stato o dell’unità di governo locale in cui si trova l’individuo. ”

Inoltre proibisce al governo federale di intraprendere azioni punitive nei confronti di un’istituzione finanziaria “solo perché l’ente fornisce servizi finanziari a un’entità” che è coinvolta in attività legate alla marijuana sanzionate dallo stato.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.