Pedalare conviene: a Bari chi va a lavoro in bici viene rimborsato

All’estero già lo fanno ma in Italia no, almeno fino ad ora. Con l’anno nuovo si introducono nuove buone pratiche per l’ambiente e la salute dei cittadini. Stavolta la buona novella viene da Bari. Il sindaco Antonio Decaro ha lanciato un’inziativa molto interessate: a disposizione dei cittadini vengono introdotti i “buoni mobilità”, ossia 20 centesimi di euro per ogni chilometro fatto nel tragitto casa-lavoro e 4 centesimi per altri percorsi urbani. Ma attenzione: le cifre saranno dimezzate per chi usa una bici elettrica.

Con questo provvedimento Bari è la prima città d’Italia a diventare all’avanguardia.

Come funziona?

Tutti i dettagli li potete trovare sul bando appena pubblicato, dove troverete anche tutti i rivenditori di biciclette dove sarà possibile acquistare una bici con il contributo del Comune. Sarà possibile ottenere fino a 150 euro a bicicletta tradizionale e fino a 250 euro per le bici a pedalata assistita.

Lo sconto si riceverà direttamente nei negozi autorizzati, compilando un modulo di richiesta. Potranno fare domanda tutte le persone maggiorenni residenti a Bari e i genitori potranno richiedere il contributo per i figli minori, fino ad una bici per ciascun componente familiare.

Una volta acquistata la bici, non vi resta che pedalare! Tutti i cittadini che dimostreranno di utilizzare le due ruote per gli spostamenti quotidiani casa lavoro o casa scuola ricevereanno un rimborso chilometrico. Ovviamente ci sarà bisogno di un kit con Gps antifrode per monitorare il chilometraggio; le risorse messe a disposizione dal comune serviranno per coprire l’acquisto di 3mila bici, mentre in mille, su richiesta, potranno partecipare al programma dei buoni mobilità. Inoltre ogni mese verrà messo in palio un bonus extra di 50 euro ai primi dieci lavoratori che avranno pedalato di più.

Si tratta di un progetto sperimentale di mobilità sostenibile finanziato con 545mila euro dal ministero dell’Ambiente.

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.