La seconda vita di Mike Tyson: da pugile ad imprenditore della canapa

Chi non conosce Mike Tyson? E’ stato un pugile, un idolo, un simbolo. Dopo il ritiro dal ring non ha mai smesso di far parlare di sé (non sempre per cose meritevoli) ed ora torna alla ribalta con il business del momento: la canapa.

Secondo il Blast , Tyson e due soci in affari – Robert Hickman e Jay Strommen – hanno in programma di costruire un enorme “cannabis resort” su 40 acri di terra deserta nella città di California. I lavori sono già cominciati lo scorso dicembre.

Il resort, chiamato “Tyson Ranch”, destinerà metà della sua terra a “impianti di coltivazione” dove i coltivatori professionisti possono ricercare e coltivare nuovi ceppi ma ci sarà anche una scuola educativa e una centrale idro-alimentare nonché un negozio di forniture per consumatori.

Ma non solo, il resto del ranch sarà destinato ad un vero e proprio albergo: ci saranno casette e camere dove pernottare, un anfiteatro per la musica dal vivo e una fabbrica di prodotti commestibili a base di marijuana. Insomma un sogno per tutti gli appassionati.

C’è di più: nel resort di Tyson si effettueranno anche ricerche per sviluppare gli usi clinici della canapa. La terra su cui sorge il ranch non è lontana dalla base aeronautica di Edwards e in zona è pieno di veterani, alcuni dei quali hanno utilizzato il CBD per trattare PTSD, il disturbo da stress traumatico. Continuare gli studi in questa materia e portare benefici è sempre una priorità.

Il sindaco di California City, Jennifer Wood, che era anche alla cerimonia di inaugurazione, ha detto che Tyson Ranch potrebbe inaugurare una “rinascita” per la sua città. Buona fortuna!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.