La Bulgaria autorizza la vendita di Cbd: svolta in Europa?

Buone notizie per l’Europa? Un primo passo verso le normalizzazione di un settore in pieno sviluppo è stato fatto dalla Bulgaria che ha autorizzato la libera vendita di cannabidiolo di canapa (CBD) nel proprio mercato. Secondo i documenti ufficiali, il ministero dell’Agricoltura dell’alimentazione e delle foreste e l’Agenzia bulgara per la sicurezza alimentare hanno emesso un certificato di vendita gratuito per una serie di prodotti contenenti CBD.

I prodotti in questione, fabbricati da Kannaway, una controllata della società di marijuana quotata in borsa, la Medical Marijuana Inc. sono stati certificati per soddisfare pienamente i requisiti di legge sulle derrate alimentari della Repubblica di Bulgaria e del regolamento (CE) n. 852/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio sull’igiene dei prodotti alimentari, tale permesso consente anche le esportazioni.

Secondo l’azienda, questo certificato di vendita gratuito che la società ha ricevuto, è il primo mai concesso per CBD in un paese membro dell’Unione Europea. “Non abbiamo altre notizie di nessun altro paese dell’UE che rilascia un certificato di vendita gratuito per la CBD”, ha aggiunto un rappresentante della società. Sarà il primo di una lunga seria?

Diversi esperti contattati non hanno confermato né smentito le affermazioni della società in merito al fatto che questo fosse il primo certificato di vendita gratuito per il CBD, sebbene tutti fossero stati incuriositi dallo sviluppo e, sopratutto, dalle prospettive.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.