Con il Vermont, sono 11 gli Stati che in Usa hanno legalizzato la cannabis

Sono diventati 11 gli stati negli Usa ad aver deciso di legalizzare la cannabis. Al ‘club’ infatti si è aggiunto anche il Vermont, così come annunciato dal governatore repubblicano Phil Scott.

Il Vermont aveva già legalizzato il possesso e l’uso di marijuana ricreativa nel 2018, ma i legislatori dell’epoca hanno rifiutato di autorizzare qualsiasi quadro normativo per la produzione e la vendita legale. Oggi invece la svolta, anche se la vendita comincerà soltanto nel 2022 e i nodi da sciogliere rimangono ancora tanti.

Il governatore, infatti, anche se ha consentito alla misura di diventare legge, ha rifiutato, per il momento, di firmare una legge che stabilisce un quadro formale per la produzione e la vendita di cannabis ricreativa. I motivi li ha esposti in una lettera inviata al Presidente del Senato in cui ha scritto:
• ci troviamo di fronte ad una “situazione ingiusta”, che andrà a vantaggio in modo sproporzionato degli attuali dispensari del Vermont
• Non è d’accordo con il via libera a prodotti per lo svapo di marijuana perché rappresentano una minaccia per la salute pubblica.
• La mancanza di divieti di marketing più limitati per garantire che la cannabis non sia accessibile ai minori.
• Una tempistica “affrettata” per la nomina dei membri del consiglio di controllo della cannabis entro l’8 gennaio 2021.
• la mancanza di aumento ai i finanziamenti e per la formazione delle forze dell’ordine per gestire un possibile aumento dei conducenti sotto l’effetto di marijuana.

Nonostante questi dubbi una legge ora c’è e dovrà fare i conti con uno dei mercati più piccoli negli Stati Uniti (visto che in Vermont ci sono solo cinque società). Ma i benefici in termini economici potrebbero essere davvero tanti: le vendite per uso ricreativo nel Vermont potrebbero raggiungere circa $ 230 milioni nel 2023, secondo un rapporto sull’impatto economico pubblicato ad agosto dallo studio legale sulla cannabis Vicente Sederberg con sede a Denver. Secondo il rapporto, le vendite ricreative dovrebbero aumentare fino a poco meno di $ 250 milioni nel 2024 e circa $ 255 milioni nel 2025.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.