Thailandia, la cucina diventa felice con la cannabis

“Pane ridacchiante” e “insalata danzante con gioia”. Sono nomi abbastanza strani per i piatti di un menù. Soprattutto se il ristorante è quello di un ospedale. Ma in Thailandia, e precisamente nella struttura sanitaria di Chao Phya Abhaibhubejhr di Prachin Buri, si servono piatti a base di cannabis per rendere più felici i pazienti. “Le foglie di cannabis, se inserite nel cibo o anche una piccola quantità aiuteranno il paziente a riprendersi più velocemente dalla malattia”, ha detto Pakakrong Kwankao, il capo del progetto presso l’ospedale. “La foglia di cannabis può migliorare l’appetito e far dormire bene le persone, oltre ad essere di buon umore” ha continuato il direttore.

Una sfida e una scommessa per questo ospedale, conosciuto come un pioniere in Thailandia per lo studio della marijuana e la sua capacità di alleviare il dolore e l’affaticamento.

Il primo ma non l’ultimo

La Thailandia nel 2017 è diventata il primo paese del sud-est asiatico a legalizzare la cannabis per uso medico e da allora ha aperto numerose cliniche in cui si allievano i dolori con questa pianta.

Le reazione dei pazienti sono state di curiosità e divertimento. “Non ho mai preso la cannabis prima, sembra strano ma è delizioso”, ha detto un pziente, aggiungendo che era “piuttosto strano”. Un altro invece ha commentato che il gusto delle foglie di cannabis era simile alle verdure di tutti i giorni, ma i postumi erano piuttosto diversi. “Mi secca la gola e desidero i dolci”, ha detto.

Le offerte del ristorante, oltre ai piatti citati, includono anche una zuppa di maiale ‘felice’, pane fritto condito con carne di maiale e una foglia di marijuana e un’insalata di foglie di cannabis croccanti servite con carne di maiale macinata e verdure tritate.

Il futuro

Il vice ministro dell’istruzione thailandese Kanokwan Vilawan ha affermato che il passo successivo sarà quello di offrire famosi piatti thailandesi per raggiungere un pubblico internazionale. “Abbiamo in programma di aggiungere più (cannabis) ai piatti thailandesi che sono già ben noti, come la zuppa di curry verde, per aumentare ancora di più la popolarità di questi piatti”, ha detto Kanokwan.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*