Guida completa all’olio di CBD e ai suoi benefici

L’olio di cannabidiolo (CBD) ha molti benefici per la salute e sta diventando sempre più popolare per i suoi numerosi benefici terapeutici. Infatti, è efficace nel trattamento di un’ampia gamma di condizioni di salute, tra cui ansia, depressione, dolore cronico, infiammazione, convulsioni e altro ancora.

È stato anche scoperto che aiuta ad alleviare i sintomi di condizioni dolorose e causate da infiammazione cronica e/o persistente come la fibromialgia, il morbo di Parkinson e vari tipi di cancro. L’olio di CBD si è rivelato utile anche nel trattamento di diverse condizioni della pelle, come acne, psoriasi e dermatiti; inoltre, può aiutare a ridurre l’infiammazione e l’irritazione e può persino favorire la guarigione delle ferite. Negli ultimi anni la popolarità dell’olio di CBD è cresciuta e le persone lo utilizzano per diversi scopi. L’olio di CBD è stato pubblicizzato come rimedio naturale per una serie di disturbi, dal miglioramento dell’ansia all’infiammazione e alla riduzione del dolore.

Ma quali sono dunque i suoi effetti? In questo articolo analizzeremo gli effetti e i potenziali benefici dell’olio di CBD.

Cos’è l’olio di CBD?

L’olio di CBD contiene cannabindiolo (CBD) puro, il secondo componente più abbondante della pianta di Canapa Sativa L. o più comunemente nota come Cannabis. A differenza del tetraidrocannabinolo (THC) contenuto nella canapa, il CBD, da quest’ultima isolato, non esercita effetti psicotropi, non presenta effetti inebrianti o di “sballo” o effetti psicoattivi negativi. Il CBD viene infatti separato da tutti gli altri composti derivati dalla cannabis utilizzando gli stessi metodi normalmente impiegati per ottenere additivi alimentari o oli essenziali. La quantità di CBD o di estratto di canapa presente determina la potenza dell’olio.

Come si ottiene il CBD per formulare l’olio di CBD?

Il metodo più comune è chiamato “estrazione CO2” (anidride carbonica supercritica): ad alta pressione, la CO2 viene trasformata in un liquido in grado di assorbire tutti gli oli essenziali e gli aromi della pianta di canapa. La CO2 viene trasformata in gas. Il materiale ottenuto deve essere ulteriormente raffinato, utilizzando solventi liquidi. Questo processo di estrazione preserva le proprietà chimiche naturali del CBD ed è noto per essere sicuro. Tuttavia, anche se i solventi liquidi vengono fatti evaporare, i residui di alcol potrebbero non essere completamente eliminati. Per tale ragione, quando si decide di acquistare olio di CBD è opportuno rivolgersi ad un’azienda che disponga di una tecnologia di estrazione all’avanguardia, completamente priva di solventi e in grado di rimuovere qualsiasi residuo. Il CBD estratto dalla canapa viene poi aggiunto a un olio vettore per ottenere l’olio di CBD. Si possono usare molti oli vettore ma l’olio vettore più comunemente utilizzato è quello derivato dalla noce di cocco, l’olio di trigliceridi a catena media (MCT). In commercio, il CBD si trova in olio aggiunto anche all’olio di mandorle, all’olio di girasole e all’olio vegetale.

Olio di CBD e Olio di canapa sono la stessa cosa?

No! Scopriamo perché.

L’olio di canapa contiene l’intero spettro di biomolecole estratte dalle piante di canapa, compresa una bassa quantità di THC (<0,2% o anche meno). L’olio di CBD, invece, contiene solo CBD.

 

L’olio di CBD è solitamente preferito dai nuovi consumatori di olio di CBD o dalle persone che desiderano assumere dosi specifiche e/o elevate di CBD per alleviare condizioni mediche come il dolore e l’infiammazione.

L’olio di canapa è un prodotto più “naturale” in quanto viene sottoposto a un processo di estrazione più semplice. Il risultato finale è quindi un prodotto meno elaborato e raffinato. L’olio di canapa non è necessariamente migliore dell’olio di CBD puro o viceversa. La scelta dipende esclusivamente dalle specifiche esigenze.

Come funziona l’olio di CBD?

Il cannabidiolo è un fitocannabinoide ed è un cannabinoide esogeno che introduciamo specificamente nel nostro corpo. In realtà, però, il nostro corpo produce e detiene endocannabinoidi, che sono cannabinoidi endogeni prodotti in modo indipendente che svolgono le loro funzioni attraverso un sistema finemente regolato volto a mantenere l’omeostasi corporea e cioè l’equilibrio fisiologico ideale dell’organismo, chiamato sistema endocannabinoide (ECS).

Il Sistema Endocannabinoide

Il sistema endocannabinoide è proprio dell’organismo ed è composto da cannabinoidi, cioè molecole, recettori cannabinoidi che legano le suddette molecole ed enzimi che svolgono le funzioni pratiche di trasmissione del segnale e catalizzazione delle reazioni appropriate. I recettori dei cannabinoidi conosciuti sono di due tipi: CB1 e CB2.

I recettori CB1 sono presenti nel sistema nervoso centrale e periferico (es. corteccia cerebrale, ippocampo, amigdala, gangli basali, substantia nigra, midollo, interneuroni spinali), ma anche nella milza, nel cuore, nei polmoni, nel tratto gastrointestinale, nel rene, nella vescica e negli organi riproduttori.

I recettori CB2 si concentrano nei tessuti e nelle cellule del sistema immunitario, come i leucociti e la milza, ma anche negli astrociti delle cellule nervose.

Quando si decide di assumere CBD, quest’ultimo agisce attraverso il sistema endocannabinoide, che lo recepisce e lo rende utilizzabile dall’organismo con un unico scopo: ripristinare l’omeostasi, ovvero l’equilibrio fisiologico ideale dell’organismo, laddove era venuta meno.

Benefici dell’olio di CBD

Gli effetti dell’olio di CBD variano da persona a persona e in generale è un prodotto sicuro privo di effetti collaterali importanti. Dopo aver sperimentato l’assunzione dell’olio di CBD, molte persone riferiscono di sentirsi più rilassate e calme mentre altre affermano di essere più attente e concentrate, con una migliore chiarezza di pensiero.

L’olio di CBD viene tipicamente assunto per via sublinguale, il che significa che viene assorbito direttamente nel flusso sanguigno dopo essere stato posto sotto la lingua: di conseguenza, gli effetti dell’olio possono essere avvertiti in tempi relativamente brevi, a volte nel giro di pochi minuti.

È stato dimostrato che il CBD e altri derivati della cannabis esercitano numerosi effetti benefici, quali:

  • sollievo dal dolore (modulano i processi neurochimici associati alla percezione del dolore)
  • effetti antinfiammatori (quindi potrebbe essere utile per i pazienti che soffrono di osteoartrite, artrite, fibromialgia o disturbi della pelle)
  • migliorare la qualità del sonno, migliorando la qualità di vita delle persone che soffrono di insonnia
  • diminuzione della frequenza e l’intensità di crisi e convulsioni
  • antiemetici, limitando la sensazione di nausea e lo stimolo a vomitare, soprattutto nei pazienti oncologici sottoposti a trattamento chemioterapico
  • effetti ansiolitici
  • effetti neuroprotettivi e neurotrofici, che attenuano i danni cerebrali associati a condizioni neurodegenerative e/o ischemiche
  • effetti antiossidanti

Ad ogni modo, l’olio di CBD viene impiegato in condizioni e patologie più o meno comuni, è particolarmente versatile e di assunzione facile e immediata; oltre ad essere assunto comodamente per via sublinguale, può essere miscelato a cibi, bevande ed eventualmente, in caso di uso topico, aggiunto a prodotti abitualmente utilizzati.

Benefici dell’olio di CBD per la salute mentale

L’olio di CBD è efficace nel trattamento di diverse condizioni di salute mentale, come ansia, depressione e disturbo da stress post-traumatico (PTSD). Può aiutare a ridurre i livelli di stress e di ansia e si è rivelato efficace anche nel trattamento dei sintomi dei disturbi psicotici, come la schizofrenia. L’olio di CBD può contribuire a migliorare l’attenzione e la concentrazione e a ridurre i sintomi dell’insonnia.

Benefici dell’olio di CBD per il trattamento del dolore

L’olio di CBD è efficace nel ridurre l’infiammazione e nell’alleviare il dolore. Può contribuire a ridurre l’indolenzimento muscolare e può anche aiutare a ridurre il dolore cronico associato a condizioni come l’artrite e la fibromialgia. Grazie alle sue proprietà, l’olio di CBD viene utilizzato anche come alternativa ai tradizionali farmaci antidolorifici, in quanto può fornire sollievo senza il rischio di effetti collaterali.

Benefici dell’olio di CBD per la cura della pelle

L’olio di CBD ha molti benefici per la pelle, tra cui la riduzione dell’infiammazione, la riduzione dell’acne e il miglioramento dell’elasticità della pelle; può inoltre aiutare a ridurre le rughe e le linee sottili e può persino contribuire a ridurre l’aspetto di cicatrici e macchie.

Benefici dell’olio di CBD per l’ansia e lo stress

L’olio di CBD è efficace per gestire i livelli di ansia e stress, in quanto può aiutare a ridurre la tensione e a favorire il rilassamento; inoltre può contribuire a ridurre i sintomi della depressione, a migliorare l’umore e a ridurre i sentimenti di ansia.

Benefici dell’olio di CBD per i disturbi del sonno

L’olio di CBD può contribuire a migliorare la qualità del sonno, in quanto può aiutare a ridurre i livelli di stress e di ansia. Contribuisce alla riduzione degli incubi e dei sintomi dell’insonnia. L’olio di CBD può anche contribuire a ridurre la stanchezza e a migliorare l’attenzione e la concentrazione. Il CBD, infatti, ripristina un battito cardiaco regolare nell’individuo, determina una respirazione meno frenetica e aiuta a mantenere la temperatura corporea naturale, con conseguente rilassamento generale grazie all’effetto omeostatico ed equilibrante del cannabidiolo.

Benefici dell’olio di CBD per emicrania e infiammazione muscolare

Le proprietà antinfiammatorie del CBD lo rendono anche un trattamento efficace contro l’emicrania, le cefalee muscolo-tensive o le infiammazioni muscolari. L’olio di CBD, infatti, può avere la meglio anche sulle emicranie più dolorose, fornendo il sollievo necessario per ottenere benessere senza gli effetti collaterali generati dall’uso degli antinfiammatori tradizionali, che stressano il microbiota intestinale.

Tipologie di Oli al CBD

Sul mercato si possono trovare tre forme principali di cannabidiolo (CBD) per la formulazione di oli: CBD isolato puro, CBD a spettro completo e CBD ad ampio spettro.

Quali sono le differenze? Le differenze riguardano il contenuto di CBD e altre sostanze derivate dalla canapa nell’olio di CBD.

Olio di CBD Isolato

Il CBD isolato è una forma cristallina pura di CBD che non contiene THC e altri cannabinoidi o derivati della cannabis (come terpeni o altri cannabinoidi minori). Di solito proviene da piante di canapa che in genere contengono quantità molto basse di THC (cannabis light). Questa forma purissima di CBD non ha alcun sapore o odore percepibile. Grazie alla sua purezza, l’olio di CBD isolato può essere un prodotto CBD adatto a chi consuma CBD per la prima volta e desidera sperimentare i potenziali benefici naturali per la salute, senza l’interferenza di altri composti della cannabis. Il CBD isolato è anche preferito dalle persone che desiderano assumere dosi specifiche di CBD da solo per alleviare condizioni mediche come il dolore e l’infiammazione. Infatti, il CBD isolato può esercitare potenti effetti antinfiammatori e antidolorifici solo a una dose specifica. Come sottolineato in precedenza, il CBD isolato non contiene altre sostanze chimiche derivate dalla pianta di cannabis sativa; pertanto, gli oli di CBD puri possono attivare il sistema endocannabinoide in misura minore rispetto agli estratti completi e ad ampio spettro. Ciò può comportare un effetto sistemico completo meno potente e benefici per la salute meno evidenti.

Olio di CBD  a Spettro Completo

Il CBD a spettro completo è un prodotto meno lavorato e raffinato. Quindi è più “naturale” del CBD isolato. L’olio di CBD a spettro completo  contiene tutti i metaboliti della pianta di cannabis, compresi i “cannabinoidi minori” (ad esempio cannabicromene, cannabigerolo), i terpeni (come mircene, limonene o pinene) e basse dosi di THC. L’insieme di queste sostanze prende il nome di fitocomplesso della cannabis. L’olio di CBD a spettro completo può produrre effetti maggiori rispetto al CBD isolato, perché ciascuna delle molecole contenute nel fitocomplesso possiede proprietà salutari. Inoltre, le molecole del fitocomplesso lavorano insieme e interagiscono con il nostro sistema endocannabinoide amplificandone le funzioni omeostatiche. I ricercatori descrivono tale proprietà come effetto “entourage“.

Olio di CBD ad Ampio Spettro

L’olio di CBD ad ampio spettro contiene l’intero fitocomplesso della pianta di cannabis e solo poche tracce di THC in quantità ancora più limitate rispetto all’olio di CBD a spettro completo. Ciò significa che l’assunzione di olio di CBD ad ampio spettro non produce alcun effetto psicoattivo o da “sballo” presunto e indesiderato. Come il CBD a spettro completo, i prodotti ad ampio spettro possono comunque esercitare maggiori effetti benefici sulla salute rispetto al CBD isolato, grazie all’effetto entourage, mediante il quale altre sostanze e composti propri della cannabis potenziano ed amplificano il meccanismo d’azione del CBD in perfetta sinergia con esso.

È opportuno ricordare che nessuno di questi tipi di CBD è necessariamente migliore dell’altro: la scelta dipende dagli effetti e dai benefici per la salute che si stanno cercando!

Riflessioni finali

L’olio di CBD è un prodotto valido e versatile, di facile assunzione e dai molteplici benefici. Infatti, l’olio di CBD, in particolare ad ampio spettro o completo hanno una serie di benefici per la salute, possono regolare l’umore ed aiutare con:

  • disturbi della pelle (come acne, infiammazioni cutanee, dermatiti, eczemi, psoriasi);
  • infiammazioni intestinali (come colite o morbo di Chron o malattia da reflusso gastroesofageo);
  • infiammazioni articolari;
  • dolori articolari;
  • insonnia;
  • ansia;
  • danni al cervello;
  • epilessia e convulsioni;
  • nausea e vomito (anche per alleviare i forti effetti negativi del trattamento antitumorale);
  • disturbi digestivi;
  • malattie neurodegenerative;
  • iperidrosi;
  • artrite e artrosi;
  • emicrania;
  • recupero post-esercizio fisico;
  • neuroprotezione (mantiene la salute del cervello).

L’azione antinfiammatoria dell’olio di CBD, insieme agli effetti antidolorifici, può essere considerata un aiuto efficace per chi soffre di disturbi o malattie caratterizzate da stati infiammatori più o meno gravi, come quelli che colpiscono i muscoli, le articolazioni o la pelle. Possono essere un supporto per gli stati infiammatori associati, ad esempio, all’artrite o all’artrosi. Nonostante i numerosi benefici, è opportuno ricordare che l’olio di CBD è un prodotto naturale e non può né intende sostituire terapie farmacologiche concordate con un medico; in virtù di ciò, occorre tenere a mente di assumere l’olio di CBD previo consulto medico e di acquistare l’olio di CBD da aziende affidabili e certificate in modo da assicurarsi un prodotto di qualità e conforme alle normative vigenti.

Questo articolo è stato redatto in collaborazione con Eusphera, azienda nutraceutica pioniera nella lavorazione e produzione di CBD e altri fitocannabinoidi con attività non psicotropa in Europa. Eusphera detiene tutte le certificazioni richieste in Italia e in Europa per garantire qualità e sicurezza dei propri processi e prodotti.