spot_img

Ultimi articoli

― Advertisement ―

spot_img

La filiera della Canapa Italiana e l’intervento della Commissione Europea: sotto accusa il ddl Sicurezza

La filiera della canapa italiana ha ricevuto una notizia importante dalla Commissione Europea: la denuncia contro l’emendamento 13.6 del Disegno di Legge Sicurezza (DDL...
HomeCannabisL'Ohio legalizza la cannabis

L’Ohio legalizza la cannabis

La nota di Marijuana Policy Project

Columbus, OH – Ieri gli abitanti dell’Ohio hanno approvato  una misura elettorale per legalizzare, regolamentare e tassare la cannabis per uso adulto in Ohio. Con il 54% dei voti scrutinati, i favorevoli si attestano al 55,6% contro il 44,4%.

L’Ohio è il 24esimo stato a legalizzare la cannabis per uso adulto e il 14esimo stato a farlo attraverso un quesito elettorale approvato dagli elettori. Questa approvazione in Ohio significa anche che la maggioranza degli americani ora vive in uno stato in cui la cannabis è legale per gli adulti.

“Questo è un grande giorno per l’Ohio, che ora si unisce al crescente numero di stati conservatori che hanno posto fine all’ingiustizia della proibizione della cannabis”, ha affermato Matthew Schweich, direttore esecutivo del Marijuana Policy Project. “La nostra organizzazione è orgogliosa di essere stata membro di una forte coalizione di gruppi che hanno avanzato una politica sulla cannabis basata sul buon senso per il popolo dell’Ohio sostenendo il quesito. Questa vittoria rappresenta il culmine di uno sforzo durato anni, poiché anche MPP ha svolto un ruolo fondamentale ruolo nell’approvazione della legge sulla cannabis medica dell’Ohio nel 2015.”

Una volta certificato il quesito il 7 dicembre, gli adulti di età pari o superiore a 21 anni potranno possedere fino a 2,5 once di cannabis, inclusi fino a 15 grammi di concentrato, e coltivare in sicurezza fino a sei piante. Si prevede che le vendite legali inizieranno nel 2024. Si stanziano inoltre fondi per stabilire un programma di equità sociale e occupazione e per studiare la cancellazione e la riforma delle sentenze.

“Non dovrebbero più esserci dubbi sul fatto che la legalizzazione della cannabis possa vincere in uno Stato conservatore”, ha aggiunto Schweich. “Negli anni a venire, sempre più stati adotteranno la legalizzazione e aumenteranno ulteriormente la pressione sul Congresso affinché affronti gli evidenti conflitti tra la legge statale e quella federale riguardo alla cannabis”.

Con l’aggiunta dell’Ohio, la maggioranza dei residenti negli Stati Uniti (52,6%) vive ora negli stati di legalizzazione. I sondaggi Gallup mostrano che la stragrande maggioranza degli elettori americani (68%) concorda sul fatto che l’uso di cannabis dovrebbe essere legale, compreso il 70% degli indipendenti e il 51% dei repubblicani.

MPP è stato uno dei principali sostenitori finanziari della campagna per la legalizzazione in Ohio. Il coinvolgimento dell’organizzazione negli sforzi di riforma della cannabis in Ohio risale al 2015, quando l’MPP ha unito le forze con i sostenitori locali per guidare una campagna di iniziativa elettorale per promulgare la cannabis medica, che ha spinto il legislatore a promulgare la legge statale sulla cannabis medica.






spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img