spot_img

Ultimi articoli

― Advertisement ―

spot_img

Australia, una nuova era per la cannabis?

Mentre l'Australia si avvicina alla presentazione del rapporto della Commissione per la Legislazione sugli Affari Legali e Costituzionali riguardo la legalizzazione della cannabis, emergono...
HomeCannabisLa legalizzazione della cannabis riduce il consumo tra gli adolescenti

La legalizzazione della cannabis riduce il consumo tra gli adolescenti

La legalizzazione della cannabis sembra diminuire il suo consumo tra gli adolescenti. Un recente studio del Boston College ha evidenziato una diminuzione nell’uso di marijuana tra gli adolescenti statunitensi a seguito della legalizzazione del consumo ricreativo in 24 stati. Questa ricerca suggerisce come una misura del genera abbia portato anche a un calo nel consumo di alcol tra i giovani.

Negli Stati Uniti, il consumo ricreativo di cannabis è legale in 24 stati. In Europa, la Germania ha recentemente depenalizzato il suo consumo e sta progettando di legalizzare la vendita attraverso una rete di negozi con licenza statale. Questo potrebbe incoraggiare altre nazioni dell’UE a seguire l’esempio tedesco, specialmente se si dimostrerà efficace nel ridurre il mercato illegale e i guadagni della criminalità organizzata, oltre a mitigare le preoccupazioni che possa incrementare il consumo tra i minori. Un’indagine pubblicata su Jama Pediatrics conferma che la legalizzazione negli USA potrebbe aver effettivamente ridotto l’uso di cannabis tra i giovani.

I ricercatori del Boston College hanno analizzato i dati di 890.000 studenti raccolti dal 2011 al 2021 attraverso un sondaggio biennale che esplora i comportamenti a rischio negli adolescenti. Incrociando questi dati con le date di legalizzazione nei vari stati, hanno stimato l’impatto delle legalizzazioni sul consumo di cannabis e su altri comportamenti nocivi, come l’uso di alcol e sigarette.

I risultati indicano che l’apertura di negozi legali di cannabis non promuove la sua diffusione tra gli adolescenti, ma sembra piuttosto scoraggiarla. Infatti, ogni anno successivo alla legalizzazione ha visto un calo dell’8% nella probabilità che un adolescente facesse uso di cannabis. Inoltre, l’apertura di negozi autorizzati è stata associata a una riduzione del 28% dei consumatori adolescenti di cannabis, sebbene vi sia stato un aumento del 26% nella frequenza di consumo tra coloro che continuano a farne uso.

Passando agli altri comportamenti a rischio, la legalizzazione sembra essere correlata a una minore propensione degli adolescenti al consumo di alcol, senza influenzare significativamente il fumo di sigarette, ma riducendo l’uso di sigarette elettroniche.

Gli autori dello studio concludono che la legalizzazione e la creazione di un mercato regolato non incentivano il consumo di cannabis tra i giovani, ma potrebbero aumentare la quantità consumata da coloro che continuano a farne uso.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img