I semi di canapa: proprietà nutrizionali e usi

Il valore nutrizionale dei semi di canapa è davvero sorprendente, per il 25% sono composti da proteine, ma in una combinazione eccezionale che vede presenti tutti gli 8 aminoacidi essenziali per la sintesi proteica, ovvero, quelli che il nostro corpo non è in grado di sintetizzare da solo e che vanno introdotti necessariamente dall’esterno, con l’alimentazione. Per questo motivo, sono consigliati ai vegani e vegetariani che non assumendo carne e derivati potrebbero avere una carenza di questi amminoacidi.

Altri composti presenti nei semi di canapa sono:

  • Vitamine del gruppo B: fondamentali per il normale funzionamento del fegato, del sistema nervoso, per la trasformazione dei carboidrati in glucosio e per il metabolismo dei grassi e delle proteine.
  • Vitamina E: conosciuta per le sue spiccate proprietà antiossidanti, contrasta la formazione dei radicali liberi e favorisce il rinnovo cellulare.
  • Sali minerali come calcio magnesio e potassio: in generale servono a regolare il bilanciamento idrosalino, favorendo così un buono stato di salute di cellule e tessuti, fondamentale per la contrazione muscolare e la funzionalità del sistema nervoso e ad aiutare gli enzimi a produrre energia dai macronutrienti.
  • Omega 3 e Omega 6: acidi grassi essenziali (grassi polinsaturi) che servono all’organismo per molteplici funzioni. L’unico modo per approvvigionarci di questi acidi grassi è attraverso gli alimenti perché il nostro corpo non ne produce autonomamente. Sono molto utili nella prevenzione delle malattie cardiovascolari, proteggono dall’insorgenza del diabete di tipo 2, di malattie neurologiche come l’Alzheimer e tengono sotto controllo i livelli di trigliceridi presenti nel sangue.
  • Fibre: componente nutrizionale molto utile per il corretto funzionamento dell’intestino, per la regolazione dell’assorbimento e per la prevenzione dei tumori del colon.

I semi di canapa hanno un sapore molto gradevole, simile alla nocciola e sono facilmente digeribili, per questo vengono spesso utilizzati in cucina, soprattutto per arricchire insalate o per la preparazione di biscotti e dolci ma anche di pesti e salse.

Dai semi di canapa si possono ottenere vari prodotti come l’olio vegetale che, se spremuto a freddo conserva intatte le proprietà dei semi, sfruttato non solo come alimento, ma anche in cosmetica per le sue proprietà emollienti ed idratanti.

Un altro alimento che si può ricavare dai semi è la farina, molto versatile in quanto si adatta a diversi usi in cucina, alla produzione di biscotti, lievitati e altri prodotti da forno. Con la farina di canapa vengono anche prodotte alcune varietà di pasta. Con il suo gusto aromatico e le proprietà nutrienti, la pasta di canapa consente di preparare primi piatti particolarmente ricchi di proteine e fibre.

I semi di canapa possono essere acquistati nelle erboristerie, nei negozi biologici e negli ultimi anni sono arrivati anche sugli scaffali dei supermercati. Prima di acquistare questo prodotto è essenziale analizzare l’etichetta per assicurarci che siano privi o poveri di additivi e conservanti.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*