spot_img

Ultimi articoli

― Advertisement ―

spot_img

Shiskaberry: direttamente dall’album fotografico della Indica

Attualmente, la squisita Collezione Cali di Barney’s Farm comprende 13 varietà, tra cui troviamo l’Indica quasi pura (80%) Shiskaberry. Senza dubbio una pianta imperdibile...
HomeGrowersWedding Cake: una grande fetta di torta ai fiori, con glassatura extra

Wedding Cake: una grande fetta di torta ai fiori, con glassatura extra

Wedding Cake è un’altra pianta molto popolare del reparto delle varietà di cannabis ispirate ai dessert. Creata originariamente da Seed Junky Genetics di Los Angeles, questo cultivar “solo-clone” non è mai stato in vendita nella sua forma pura né è mai stato selezionato per ottenere una genetica sotto forma di seme. Wedding Cake è disponibile solamente come parte di diversi strain ibridi. Ma come avviene per qualsiasi altra varietà solo-clone non disponibile al pubblico, un breeder con buoni contatti sa come metterci su le mani, e dunque non sorprende che Derry, proprietario e breeder di Barney’s Farm, sia riuscito a farlo grazie ai suoi eccellenti contatti californiani. Ma Derry non si è semplicemente accontentato di riprodurre la genetica e trasformarla in una linea di semi di cannabis, questo non è il modo di operare di Barney’s Farm. Piuttosto ha cercato di mettere il suo marchio su Wedding Cake aggiungendo un po’ di OG Kush nella miscela originale di Cherry Pie x Girl Scout Cookies, rafforzando così la presenza Indica di Wedding Cake – il tocco di Barney’s Farm su questa delizia determina un 80% di geni Indica. Il risultato del suo breeding è uno strain con caratteristiche bestiali: in non più di 55-60 giorni di fioritura Wedding Cake di Barney’s Farm produce rese fino ai 650 grammi per metro quadro. In condizioni ideali i coltivatori outdoor possono ottenere raccolti davvero eccezionali fino a due chili per pianta. Inoltre Wedding Cake non metterà a dura prova la loro pazienza, permettendo loro di estrarre le forbici per il raccolto alla fine di settembre. I grower principianti ameranno la facile gestione di questa varietà, Barney’s la valuta 1 su una scala di difficoltà fino a 5. Date il benvenuto alla coltivazione semplice della cannabis! Proprio come ci si aspetterebbe da una varietà di cannabis di questo tipo, la loro Wedding Cake è un autentico piacere sia da annusare che da gustare, essa offre un bouquet agrodolce da acquolina in bocca con sfumature terrose e note di skunk e vaniglia. Ma non abbandonatevi troppo a questi invitanti, dolci bocconcini – avvolta in questa delizia appiccicosa si nasconde, seppur amichevole, una bestia di THC. Il livello del 24% di THC dello strain, di gran lunga superiore alla media, rientra nella categoria “molto potente” e, dal punto di vista dell’effetto, assicura un’esperienza intensa e di lunga durata che porta calma e rilassamento profondi accompagnati da un’esplosione di felicità e beatitudine.

La fase vegetativa: Una partenza vitale per il “viaggio di nozze”

Naturalmente il celebre devoto di Barney’s Farm, The Doc, si era accorto del clamore mondiale intorno a Wedding Cake e, proprio come tanti altri grower, era ansioso di averla. Così, quando è uscita questa nuova varietà di BF non ci ha pensato due volte e ha ordinato alcuni semi. Non appena gli sono arrivati ne ha subito messo a germinare un paio. I semi sono schizzati dai blocchi di partenza e dopo meno di tre giorni il “viaggio di nozze” stava per iniziare. La prima fase dell’avventura delle piantine era chiaramente quella vegetativa durante la quale si sono comportate molto bene, ramificando presto e mostrando una crescita vitale e uniforme con foglie medie di color verde scuro. Dopo quattro settimane, quando The Doc ha suonato la campana della fioritura, esse erano compatte e cespugliose e misuravano 29 e 32 cm di altezza.

La fase di fioritura: Spiccata tendenza all’allungamento e precoce copertura zuccherina

Dopo 28 giorni di fioritura The Doc ha riportato: “Oops, queste due Wedding Cake hanno mostrato una spiccata tendenza all’allungamento! Davvero sorprendente, considerando che per l’80% è una pianta Indica. Ma in questo caso sto osservando l’influenza OG Kush, varietà nota per questa caratteristica. Ad ogni modo le due piante sono praticamente esplose raggiungendo altezze di 73 e 79 cm. Ciò ha fatto che aprissero la loro struttura con gli internodi allungati che danno più spazio, luce e aria all’interno. Allo stesso tempo le piante non hanno trascurato la formazione di infiorescenze. C’è già una moltitudine di giovani cime bitorzolute, stile Indica. Inoltre, rendendo onore al loro nome che promette una ricca glassatura, già adesso posso vedere molte goccioline di resina appiccicosa brillare sui fiori.”

I colori entrano in scena ed emerge una fragranza molto decisa

Le due Wedding Cake erano in fioritura da sei settimane quando The Doc ha scritto nel suo diario: “Wow, la copertura zuccherina zampilla dai fiori come lava da un vulcano! Le cime cominciano a gonfiarsi, acquistando la classica forma Indica, paffuta e tondeggiante. Riscontro ancora un alto grado di uniformità tra le piante, a riprova della stabilità dello strain. L’unica differenza degna di nota è che le cime di una pianta iniziano parzialmente ad acquisire un colore viola, mentre rimangono verdi nell’altra pianta. Ma, a prescindere dalla colorazione, tutte le cime emanano una fragranza molto decisa che potrebbe essere descritta come agrodolce. Ho dovuto pensare un po’ di tempo a come fissare le mie impressioni, ma poi l’ho capito – questa sorta di aroma profuma come un mix di mandarino e cetriolo, alquanto strano!”

Completamente mature e super appiccicose: due deliziose fette di torta

Al 59° giorno di fioritura entrambe le piante sono puntualmente giunte a maturazione, raggiungendo altezze finali di 88 e 96 cm. The Doc è andato in estasi, “queste due torte nuziali non hanno assolutamente lesinato su una generosa glassatura, le cime nuotano in cristalli appiccicosi e lo stesso fanno gran parte delle foglie a ventaglio. Due deliziose torte che non vedo l’ora di assaggiare!” 148 grammi essiccati, questo il bottino di Doc qualche settimana dopo. Due grossi barattoli pieni di cime da intenditori ricoperte di glassa e con un profumo molto allettante. La fragranza delle infiorescenze ha naturalmente subito un leggero cambiamento durante l’essiccazione ma, come ha detto The Doc, non era meno straordinaria di prima: “Odoravano di latte alla vaniglia con un pizzico di mandarino e una guarnizione di nocciole tostate.” Sebbene ciò suoni un po’ irreale, dimostra solo quanto l’eccezionale fragranza di Wedding Cake abbia estasiato i sensi di The Doc…

Come il vapore della cuncina molecolare – squisito, euforico e caldo

Per assaggiare lo strain, The Doc ha preso una bella porzione di Wedding Cake – “l’unico tipo di torta per cui mezzo grammo è sufficiente”, ha commentato ridacchiando. Quando ha inalato una prima grossa nuvola di Wedding Cake dal suo vaporizzatore Crafty+, ha avuto una sensazione di morbidezza tipo seta e un sapore cremoso. “Ha un sapore tipo torta vaporosa alla ricotta e mandarino della cucina molecolare, adoro questo sapore agrodolce fruttato di cannabis gourmet”, ha detto pieno di felicità. Grazie all’elevato dosaggio di THC offerto da Wedding Cake, l’esperienza gustativa è stata rapidamente seguita dall’effetto – subito dopo alcune boccate dal Crafty+ The Doc si è sentito come se si fosse piazzato davanti a un getto di aria calda, come se tutto il suo corpo fosse avvolto in una calda coperta. Wedding Cake aveva acceso un accogliente e riscaldante fuoco Indica. Questa sensazione di calore corporale era accompagnata da un intenso rilassamento che ha sciolto sia la tensione fisica di The Doc, causata da una lunga giornata di lavoro, che la sua tensione a livello mentale. Il suo momentaneo cattivo umore ha lasciato spazio a una sensazione di felice sollievo: “aaaah, semplicemente meravigliosa!” Con un sospiro intenso lui ha subito sentito una luminosa ondata di euforia travolgerlo e spazzare via il malumore. Quindi la sua degustazione dell’erba si è trasformata in una lunga e beata sessione di rilassamento che è andata avanti per oltre due ore. “Il pedigree Indica dominante dello strain e il suo effetto ti portano nelle profondità del sentiero Indica. Ma ciò non avviene in modo opprimente tipo K.O, Wedding Cake ti fa rimanere perspicace entro certi limiti e, se lo desideri, anche socievole, ma l’abbinamento migliore sarebbe se anche gli altri fossero sballati insieme a te…”, ha detto The Doc ridacchiando.

Prima del verdetto finale lui ha esclamato, “Cameriere! Una grande fetta di torta ai fiori con glassatura extra, per favore!, e poi ha proseguito: “d’ora in avanti questo delizioso dolce ha un posto fisso nel menu, visto che per me ha ottenuto il massimo dei voti in tutti gli aspetti, più che confermando tutti i complimenti fatti in precedenza. Wedding Cake alla Barney’s Farm è senza dubbio una fantastica rivisitazione di quel famoso cultivar!”

 

Dati di coltivazione:

 

Genetiche Wedding Cake alla Barney’s (Cherry Pie x Girl Scout Cookies x OG Kush)
Fase vegetativa Fquattro settimane (dalla germinazione)
Fase di fioritura 59 giorni / 55-60 giorni in totale
Substrato Plagron Grow Mix, vasi da 11 litri
pH 6.2-6.6
EC 1.2–1.8 mS
Illuminazione up to 8 x SANlight Q6W = 1720 watt
Temperatura 19-28°C 
Umidità 40-60%
Irrigazione manuale
Fertilizzanti Organic Bloom Liquid di Green Buzz Liquids
Additivi/stimolanti Living Organics, More Roots, Humin Säure Plus, Big Fruits, Fast Buds and Clean Fruits from Green Buzz Liquids
Strumenti CleanLight per la prevenzione della muffa
Altezza 88 + 96 cm
Resa 148 grammi (somma di entrambe le piante)

 

Questo articolo contiene informazioni provenienti direttamente dall’azienda produttrice o fornitrice del prodotto o del servizio pubblicizzato. La redazione di Beleaf Magazine e i suoi collaboratori non sono responsabili del contenuto e non vogliono in alcun modo incentivare e/o promuovere condotte vietate dalle attuali leggi vigenti. In Italia la coltivazione di piante di cannabis con tenore di Thc superiore allo 0,6% è vietata. I contenuti sono da intendersi esclusivamente ai fini di una più completa informazione personale e di cultura generale.


Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo della canapa, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram iscriviti a Green Friday, la newsletter settimanale di BeLeaf Magazine. È tutto gratis e… ne vale la pena!

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img