spot_img

Ultimi articoli

― Advertisement ―

spot_img

L’Ucraina legalizza la cannabis medica durante la guerra

Sono quasi passati due anni dall’inizio della guerra in Ucraina, e sono passati solo pochi giorni dalla morte dell’oppositore russo Alexei Navalny che in...
HomeCannabisSpagna: la nuova Ministra della Salute è favorevole alla legalizzazione

Spagna: la nuova Ministra della Salute è favorevole alla legalizzazione

Il nuovo esecutivo spagnolo si è finalmente formato, dopo un’attenta analisi di Pedro Sánchez, leader del PSOE, che ha valutato attentamente l’assegnazione dei Ministeri visto il contesto politico parlamentare che dovrà affrontare: la maggioranza è di appena tre deputati, motivo per cui la scelta dei Ministeri si è focalizzata su personalità politiche e non tecniche, come è avvenuto nel nostro paese per molti anni.

Tra queste personalità c’è Mónica García a cui è stato assegnato il Ministero della Salute; Mónica, medico, madre ed oggi ministra, ha da sempre sostenuto la legalizzazione integrale della cannabis, fin dai tempi di ‘Más Madrid’, il partito madrileno che ha difeso in varie occasioni la regolamentazione della cannabis per uso medico e ricreativo. La sua nomina il questo Ministero è un passo verso la possibile apertura di un dibattito e di una presentazione della legge, magari copiando quello che il collega tedesco Lauterbach sta facendo in Germania.

Al momento sono due le iniziative legislative che le fanno capo, portate avanti con Jorge Moruno (deputato), una del 2017 ed una del 2022 che non riguardavano solamente la parte medica ma anche quella economica e sociale che eviti il monopolio. L’elezione di García quindi apre una finestra d’opportunità in Spagna, in un contesto politico che ha visto il fiorire in questi anni di ‘cannabis club’ che di fatto non sono regolamentati e che lasciano un cono d’ombra dal punto di vista penale.

L’urgenza attuale è quella di modificare radicalmente la ‘Legge Mordaza’ del 2015, che rende la Spagna il paese europeo che effettua il maggior numero di multe ai possessori e consumatori di cannabis: nel 2022 sono state circa 400 le multe, questo perchè le modifiche apportate dal PSOE al governo in questi anni alla Legge Mordaza sono state minime rispetto alle reali necessità di modifica.

Il problema centrale di un iter legislativo su questo tema potrebbe derivare dalla risicata maggioranza parlamentare, questo per quanto concerne la regolamentazione della cannabis ad uso ludico. Per quanto riguarda la regolamentazione ad uso terapeutico sono stati fatti molti passi avanti, ma serve un ulteriore sforzo per avere una legge nazionale che al momento contiene delle falle importanti; su questo anche la minoranza dovrebbe essere in linea.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img