spot_img

Ultimi articoli

― Advertisement ―

spot_img

La Cannabis nella cultura dello snowboard

La cultura dello snowboard è spesso associata a uno stile di vita rilassato e avventuroso, dove la libertà di espressione e l'individualità sono valori...
HomeGrowersVi presentiamo la nuova genetica Purple Cookie Kush, un risultato di un...

Vi presentiamo la nuova genetica Purple Cookie Kush, un risultato di un meticoloso programma di selezione

La Sensi Seeds s’impegna a fornire genetiche di altissima qualità e ad offrire la migliore selezione di varietà per la nostra comunità italiana. È con grande piacere che annunciamo la nuovissima ed eccellente Purple Cookie Kush, risultato di un meticoloso programma di selezione che riunisce in un ibrido i migliori tratti della Girl Scout Cookies e della Purple Kush. I nostri esperti hanno lavorato meticolosamente per realizzare questa pianta unica e ci teniamo qui ad illustrarne le straordinarie caratteristiche.

I tratti indica della Purple Cookie Kush sono evidenti nella sua struttura compatta, mentre l’influenza sativa emerge nel suo squisito profilo aromatico, con un celestiale sentore di uva appena colta, resa ancora più gustosa da note di gelato cremoso e legno di sandalo che delizieranno e travolgeranno il palato. High rapido ed euforico che esalta la mente, prima di dissiparsi in uno stone corporeo di lunga durata che distende i muscoli.

La Purple Cookie Kush Femminizzata si distingue come varietà ad alta resa, con grande soddisfazione dei coltivatori tanto all’interno (dai 500 ai 550 g per m2) quanto all’esterno (oltre 600 g per pianta). È una varietà altamente versatile e idonea a varie tecniche di allevamento: SCROG, supercropping e lollipopping, con la possibilità di ottimizzare le rese in base alle preferenze del singolo coltivatore.

Fase vegetativa

Nel nostro test di coltura abbiamo fatto germinare i nostri semi di Purple Cookie Kush Femminizzati nel modo classico (tra due tovaglioli di carta umidi coperti da due piatti di ceramica). Una volta spu

ntate le prime radichette bianche, abbiamo spostato le piantine in un vaso da 1 litro pieno di terriccio BAC Lava Mix. Per il resto della settimana, le abbiamo irrigate con 100 ml di acqua ed aggiunto uno stimolante radicale attorno alla base dei fusti. Nella fase vegetativa, abbiamo mantenuto un programma di illuminazione di 18 ore di luce e 6 di buio.

Nella seconda settimana, appena le radici sono spuntate al di fuori del fondo del vaso, abbiamo trapiantato i nostri esemplari Purple Cookie Kush in vasi da 5 litri. Durante l’irrigazione è fondamentale evitare che il terreno sia troppo inzuppato. Un’eccessiva presenza di acqua può infatti danneggiare le radici, alterare l’equilibrio nutritivo e creare condizioni favorevoli per la proliferazione di parassiti, come tripidi, afidi e moscerini dei funghi. Per scongiurare tale situazione abbiamo posizionato alcune bustine di Neoseiul Californicus e Amblyseuis Swirskii vicino a ciascun fusto.

Nella terza settimana, per fortificare i giovani steli dei nostri esemplari, li abbiamo stimolati con un flusso d’aria indiretto, ottenuto posizionando ventilatori intorno all’area di coltivazione: è importante, a tale proposito, che le piante ondeggino delicatamente e non siano investite da folate d’aria dirette. In questo modo i rami si estendono irrobustendosi e la pianta, nell’insieme, cresce sana e forte.

Alla fine della quarta settimana le nostre Purple Cookies Kush avevano raggiunto un’altezza di circa 31 cm, senza mostrare segni di rallentamento. Le abbiamo defoliate con cura, per promuovere la crescita di cime sane ed evitare la formazione di microclimi nella chioma. Per facilitare l’espansione dell’apparato radicale, abbiamo abbassato l’umidità relativa al 60% e aumentato il volume della soluzione nutritiva a 400 ml. Dato l’impressionante tasso di crescita, abbiamo avviato il processo di fioritura la settimana successiva.

Fioritura e raccolto

Alla settima settimana l’energia delle piante era concentrata principalmente sulla fioritura. Avendo somministrato un’abbondante dose di nutrienti alle nostre Purple Cookie Kush, allo scopo di evitare l’accumulo di sodio e la concentrazione di nutrienti nel suolo, abbiamo effettuato un “lavaggio del terreno”: ossia le abbiamo innaffiate abbondantemente per eliminare le sostanze nutritive in eccesso dalla zolla. L’acqua defluita deve essere idealmente pari a circa il 20% del volume totale dell’acqua irrigua.

A lavaggio effettuato, abbiamo ripreso il consueto programma di alimentazione nella settimana successiva, con conducibilità elettrica (EC) pari a 1,8 e volume d’acqua pari a 1500 ml. Erano visibili i primi stigmi bianchi che spuntavano dalle brattee e le estremità di ogni ramo apparivano più ravvicinate le une alle altre. Il nuovo fogliame presentava inizialmente un colore verde più chiaro rispetto alle foglie mature, ma si andava oscurando durante la crescita. Alla fine della settimana, i nostri esemplari Purple Cookie Kush aveva raggiunto un’altezza di circa 65 cm.

Alla nona settimana lo sviluppo dei tricomi nei fiori è aumentato in modo significativo. Le estremità dei rami erano ricoperte da stigmi bianchi sferiformi le giovani cime avevano già iniziato ad accumularsi sul gambo apicale, formando una cola allungata. Man mano che le cime si ispessivano nelle ultime settimane di crescita, abbiamo regolato il livello di umidità al 52%, continuando a somministrare alle piante 1500 ml di soluzione nutritiva con EC di 1,8, mantenendo un pH costante di 6,0.

Alla dodicesima settimana è arrivato il momento del raccolto! Le nostre Purple Cookie Kush erano cresciute mediamente fino a 126 cm e i fiori erano ornati da migliaia di tricomi, che conferivano loro un aspetto “glaciale”, con incantevoli sfumature, dovute all’alta concentrazione di antociani, che si stagliavano su un rigoglioso fogliame di colore verde scuro, creando un delizioso e accattivante contrasto.

Maturando le Purple Cookie Kush hanno modificato il loro profumo, passando da un forte sentore floreale, durante la fase di fioritura, a un aroma dolce e fruttato di uva fresca ed agrumi, a maturazione. A completamento del profilo aromatico si potevano anche percepire sottili note di sandalo, muschio e skunk. In quanto a gusto, erano particolarmente evidenti flavonoidi dolci e ricchi di sapore, accompagnati da un sottile fondo terroso che aiutava a bilanciarlo.

Gli esemplari si sono mantenuti in ottimo stato per tutto il ciclo di coltivazione, sviluppando rami robusti con un supporto minimo. Tanto i principianti quanto gli esperti avranno modo di apprezzare le caratteristiche di questa pianta, con cime visivamente allettanti che si contraddistinguono per l’effetto potente e il delizioso profilo aromatico. È stato molto semplice procedere al taglio, grazie a un rapporto calice/foglia vantaggioso, che ci ha permesso di ottenere 147 grammi di fiori essiccati con un impressionante contenuto di THC (24,26%).

Al momento della degustazione abbiamo notato, già alle prime boccate Purple Cookie Kush, un aumento dell’umore e delle capacità cognitive, cui ha fatto seguito un effetto corporeo di rilassamento, confortante e di lunga durata. Ottenere risultati eccezionali con Purple Cookie Kush Femminizzata è semplice: è una varietà facile da coltivare, tanto nella fase iniziale quanto durante il suo sviluppo. Ma oltre ad essere indicata per i principianti, anche i coltivatori esperti ne potranno apprezzare le qualità uniche, che ne fanno una scelta ideale indipendentemente dal livello di esperienza del coltivatore.

Dati di coltivazione:

Genetica Girl Scout Cookies x Purple Kush
Fase vegetativa 21 giorni
Fase di fioritura 63 giorni
Sostrato BAC Lava Mix (vasi da 5 litri)
PH 6,2 – 6
Conducibilità elettrica (EC) 0,8 – 1,8 mS
Illuminazione Lampade HPS 1000W Green Power
Umidità 65% – 56%
Temperatura 23°C giorno / 21°C notte
Irrigazione Manuale
Fertilizzanti Bio Grow, Bio Bloom
Altezza 92 cm

 


Questo articolo contiene informazioni provenienti direttamente dall’azienda produttrice o fornitrice del prodotto o del servizio pubblicizzato. La redazione di BeleafMagazine e i suoi collaboratori non sono responsabili del contenuto e non vogliono in alcun modo incentivare e/o promuovere condotte vietate dalle attuali leggi vigenti. In Italia la coltivazione di piante di cannabis con tenore di Thc superiore allo 0,6% è vietata. I contenuti sono da intendersi esclusivamente ai fini di una più completa informazione personale e di cultura generale.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img