spot_img

Ultimi articoli

― Advertisement ―

spot_img

Legalizzazione della Cannabis in Canada: un caso di studio per il mondo

Nel 2018, il Canada ha compiuto un passo pionieristico legalizzando la cannabis per uso adulto, un'azione che, secondo il Primo Ministro canadese Justin Trudeau,...
HomeCannabisEsplorare la cannabis: la Svizzera lancia un grande progetto per la legalizzazione

Esplorare la cannabis: la Svizzera lancia un grande progetto per la legalizzazione

Con una mossa pionieristica, la Svizzera ha inaugurato il più grande progetto pilota mai realizzato nel paese sulla cannabis, segnando un momento significativo nella discussione sulla sua regolamentazione. Il cantone di Zurigo ospiterà questo ambizioso studio, coinvolgendo 7500 persone in un esperimento di cinque anni mirato a fornire dati concreti sul consumo di cannabis e le sue implicazioni.

Obiettivi e Durata del Progetto

Guidato da Paul-Lukas Good, presidente di Swiss Cannabis Research, l’iniziativa si propone di esplorare in profondità la regolamentazione dello stupefacente, avvalendosi della collaborazione dell’Università e del Politecnico federale di Zurigo. A partire dal 2 maggio, i partecipanti selezionati potranno acquistare legalmente cannabis in 34 comuni del cantone, seguendo l’esempio di progetti antecedenti in città come Basilea, Losanna e Zurigo.

Paul-Lukas Good evidenzia la contraddizione attuale nella legislazione svizzera, dove oltre un terzo della popolazione ha già consumato cannabis, venendo così etichettato come criminale. L’avvocato sottolinea l’urgenza di affrontare questa problematica, critica verso un sistema che da un lato criminalizza i consumatori e dall’altro lascia il commercio nelle mani delle organizzazioni criminali.

Innovazioni e Struttura dello Studio

Il progetto prevede la creazione degli Swiss Cannabis Centres e di farmacie dove 5000 partecipanti potranno consumare cannabis per piacere in un contesto regolamentato, con l’analisi parallela di un gruppo di controllo di 2500 consumatori privi di accesso legale. La cannabis sarà disponibile in varianti con differenti livelli di THC, e i primi centri apriranno a Zurigo, Winterthur e Schlieren il prossimo 2 maggio.

L’impegno di non promuovere attivamente la vendita e di incentivarne un consumo moderato e consapevole sottolinea l’approccio responsabile dello studio, che prevede anche iniziative di prevenzione delle dipendenze.

Partecipazione e Criteri di Eligibilità

La partecipazione è aperta a residenti dei 34 comuni zurighesi coinvolti, purché rispettino criteri precisi come l’età maggiorenne e la non gravidanza per le donne. Un sito dedicato, www.swisscannabis-center.ch, guida i potenziali partecipanti attraverso il processo di iscrizione, con già tremila persone in lista d’attesa.

Obiettivi e Impatto Previsto

Con un occhio alle conseguenze economiche e sociali della legalizzazione della cannabis, lo studio di Zurigo si prefigge di contribuire significativamente al dibattito sulla regolamentazione dei prodotti a base di cannabis in Svizzera. Good anticipa che i risultati preliminari saranno disponibili dopo uno o due anni, con conclusioni più ampie attese al termine dei quattro anni di ricerca.

Questa iniziativa rappresenta un passo importante verso una possibile revisione delle politiche sulla cannabis in Svizzera, con l’obiettivo di basare le decisioni politiche su solide evidenze scientifiche, promuovendo un approccio più informato e responsabile.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img