Canapa Europa, una nuova community per parlare di cannabis senza censura

Cannabis, cosa mancava in Italia? Calunniata dai media, censurata dai social network, rifiutata dalle banche, bloccata dai servizi finanziari, sottovalutata dalle istituzioni. Povera cannabis, a causa del proibizionismo è dura andare avanti.

Come superare i problemi imposti dal sistema? Creando una community autonoma! Community è rete e conoscenza diretta. Canapa Europa è nata per intrecciare i nodi assenti al comparto cannabico, realtà complementari del tessuto “filiera cannabis sativa L.”. Un blog, una piattaforma Telegram e la possibilità di utilizzare bitcoin, la candidano Repubblica autonoma della cannabis. Parola d’ordine: interazione.

Nello stesso contenitore si intersecano le molteplici sfaccettature della canapa. Tante persone si incontrano in chat, seguono corsi, rilasciano interviste; ossia creano interazione. Luca, uno degli ideatori del progetto afferma: “La nostra mission è aggregare, dare vita ad una community basata sulla qualità dei prodotti artigianali senza intermediazione.”

Alla portata di tutti l’opportunità di confronto diretto con i processi della filiera e i suoi protagonisti. Gli utenti si conoscono, confrontano, consigliano e organizzano meeting nella vita reale.

 

L’Unione fa la forza: la community è degli utenti!

Solo se si uniscono le forze si può tutelare il mercato autonomo dalle multinazionali, nonché la libera informazione dagli interessi capitalistici. Uno dei più grandi ostacoli per gli operatori cannabici è stata la competizione in un mercato di nicchia, oltre alle problematiche elencate nell’introduzione all’articolo. Le soluzioni applicate da CE sono tanto semplici quanto efficaci, adeguate ad un settore in forte crescita che vede l’Italia seconda produttrice in Europa e la domanda che cresce vertiginosamente, +300% solo in Aprile 2020.

 “Stiamo entrando nel vivo di un mercato autonomo, che mantiene intatta la qualità dei suoi prodotti” spiega Luca “rendendola accessibili a tutti!”

Iscrivendosi gratuitamente al canale Telegram “Canapa Europe” si ha la possibilità di accedere ai servizi del social, quali: pagamenti immediati senza blocchi, accesso a stanze dove chattare con produttori, seguire interviste a legali, medici, attivisti, corsi tenuti da grower, avere accesso a prodotti specifici quali macchinari e attrezzature professionali, ma anche artigianato enogastronomico e cosmesi.

 

Oltre la competizione: la filiera corta di qualità.

La visione progressista dei giovani ideatori proviene dal vento cosmopolita che porta spesso i cervelli in fuga, in Belgio, in Spagna, in Germania. Senza la nebbia dei confini, la visione è nitida e si può essere concretamente all’altezza di un mercato in reale espansione senza temere la crescita esponenziale.

Questo network non crea competizione, bensì sviluppa un nuovo target e raduna appassionati e utenti occasionali. Conoscere il produttore, scegliere con consapevolezza, risparmiare, recensire e chattare con altri consumatori.

“La giusta realtà che mette a confronto produttori e consumatori, stabilendo per i primi una reale rete di vendite basata sul confronto e non sulla competizione, agli altri dà maggior sicurezza sull’acquisto.”

Informazione: cannabis, passione e curiosità

Abbiamo visto come l’informazione e la ricerca siano state alla base della legalizzazione in altri stati, come la curiosità vada dissetata salvaguardando l’interazione reale tra soggetti. Abbiamo bisogno di relazioni umane, negate dagli stessi social che ora si pongono come soluzione, tramite: blog, interviste, chat room, tutorial. Interazione per le community del futuro.

BotMembership: un funnel per nuovi target

Proprio tramite l’informazione avviene il processo di liberalizzazione dal proibizionismo. Alla normalizzazione della visione della cannabis corrisponde l’aumento della domanda, la curiosità e l’interesse nascono spesso dal CBD e dal fiore. Il target “incuriosito” è contro la criminalità organizzata e alla ricerca della libertà di scelta per uso personale.

Botmembership è il “tramaglio” che raccoglie clienti dai molteplici interessi, dalla birra artigianale all’editoria. “Ci piace pensare che siamo il tramite per il futuro” dice Luca. Canapa Europa si propone come rappresentante del settore nella rosa degli artigiani nostrani di Bot MemberShip, cultura cannabica appartenente alle nostre radici.

Attraverso una fitta rete di amici, professionisti e utenti, che mantenga la sua autonomia dagli ostacoli del sistema, ridando valore alla qualità attraverso la filiera corta, si può avere una speranza di mercato autonomo dai sistemi globalizzanti che presto fagociteranno il settore.

Canapa Europe mette in contatto produttori e compratori finali, senza nessun intermediario, questo permette di avere prezzi altamente concorrenziali.

Per info @Canapa_Europe_Support
https://t.me/Canapa_Europe

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*