Cannabis in Parlamento

Cannabis, depositato un testo base in Parlamento

A Montecitorio è stato depositato il testo base sulla produzione, il traffico e la detenzione di sostanze stupefacenti o psicotrope nei casi di lieve entità. Il provvedimento, in esame in commissione Giustizia, porta la firma del presidente Mario Perantoni (M5s).

Il testo base è stato messo a punto dopo diversi mesi dalla presentazione di singole proposte di legge da parte dei gruppi parlamentari. Erano tre, a firma rispettivamente della Lega (Riccardo Molinari), +Europa (Riccardo Magi) e Movimento 5 stelle (Caterina Licatini).

La prossima settimana probabilmente si procederà con l’adozione del testo; successivamente invece sarà fissato un termine per la presentazione degli emendamenti

Va avanti quindi l’iter parlamentare sul disegno di legge. Una buona notizia che speriamo non si areni in inutili lungaggini burocratiche e strategie politiche.

Al momento il disegno di legge per la coltivazione ad uso personale non è stato pubblicato. La proposta n. 2307 consiste nella “modifica all’art. 73 e introduzione art. 73-bis del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 9.10.90, n. 309 e altre disposizioni in materia di riduzione della pena per la produzione, l’acquisto e la cessione illeciti di sostanze stupefacenti o psicotrope nei casi di lieve entità”.

La suddetta, sottoscritta da 31 parlamentari, è abbinata alla proposta di Riccardo Molinari (n. 2160), che porta alta la bandiera della Lega e di Caterina Licatini ed altri che si è focalizzata sulla “disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope, prevenzione, cura e riabilitazione dei relativi stati di tossicodipendenza”.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*