Quanto si lavora grazie alla cannabis negli USA?

Quanto si lavora grazie alla cannabis negli USA?

Leafly, in collaborazione con Whitney Economics, ha appena diramato il nuovo Jobs Report del 2021. Ecco quanto si lavora grazie alla cannabis negli USA. Il mercato, con la sempre più crescente ondata di legalizzazione, è più vivo che mai.

Un’industria florida e in espansione

Il mercato legale della cannabis negli Stati Uniti è nettamente in crescita. Lo scorso anno, i lavoratori nel settore della cannabis (sia per uso medico che ricreativo) sono stati 428.059, più del 33% (107.000) rispetto all’anno precedente. Si tratta di una crescita di circa 300 unità al giorno. Inoltre, nel conteggio sono esclusi i lavoratori della canapa industriale (hemp).

Per fare un confronto, in un settore come quello dell’edilizia che conta oltre 7 milioni di lavoratori, c’è stato un incremento nel 2021 di 165.000 posti di lavoro.

Diamo un occhio ai numeri. I lavoratori del settore della cannabis sono il triplo dei dentisti e degli assicuratori. Più della somma di parrucchieri, barbieri ed estetisti. Addirittura, si sta arrivando al numero totale degli idraulici.

Ovviamente, la California ha il maggior numero di occupati (83.000), seguita da Colorado (38.000) e Michigan (31.000).

Tutto il mercato, completamente legale in 11 stati (in 27 è legale solo la vendita per scopi terapeutici), ha prodotto più di $27 miliardi, il triplo quasi del succo d’arancia ($10 miliardi), superando latte ($16 miliardi) e bevande analcoliche ($20 miliardi).

Con l’avvio (previsto nei prossimi mesi) della vendita negli stati del New Mexico, New Jersey, New York e Connecticut, è previsto un mercato che arriverà a produrre almeno $45 miliardi entro il 2025. I lavoratori potrebbero così diventare almeno un milione e mezzo.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo della canapa, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram iscriviti a Green Friday, la newsletter settimanale di BeLeaf Magazine. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*