Cannabis light in Italia, cosa dice la legge

Cannabis light in Italia, cosa dice la legge

C’è ancora molta confusione riguardo la coltivazione e la vendita della cannabis light (con percentuale di THC inferiore allo 0.5%) in Italia. Ecco cosa dice la legge in vigore da gennaio 2017.

La legge sulla cannabis light in Italia

In Italia la richiesta di cannabis light (con THC inferiore allo 0.5%) è sempre più in crescita, a dimostrazione di un settore in forte espansione. Purtroppo, però, nonostante la legge entrata in vigore nel 2017, che permette di coltivare questo genere di cannabis e di commercializzarlo, ci sono moltissime vuoti normativi.

Leggiamo insieme cosa dice la legge.

La coltivazione delle varietà di canapa di cui all’articolo 1, comma 2, è consentita senza necessità di autorizzazione. Dalla canapa coltivata ai sensi del comma 1 è possibile ottenere:

  • Alimenti e cosmetici prodotti esclusivamente nel rispetto delle discipline dei rispettivi settori

  • Materiale finalizzato alla fitodepurazione per bonifica di siti inquinanti

  • Coltivazione dedicate alle attività didattiche e dimostrative nonché di ricerca da parte di istituti pubblici o privati

  • Semilavorati, quali fibra, canapulo, polveri, oli o carburanti, per fornire alle industrie e alle attività artigianali di diversi settori, compreso quello energetico

  • Materiale destinato alla pratica del sovescio

  • Materiale organico destinato ai lavori di bioingenieria o prodotti utili per la bioedilizia

  • Coltivazioni destinate al florovivaismo”.

I vuoti normativi

Prima di tutto, nella legge è specificato cosa si può ottenere dalle coltivazioni, ma non gli utilizzi che se ne possono fare. L’utilizzo a scopo ricreativo, per esempio, non è né proibito né consentito. Occorre, però, ricordare che è meglio non consumare il prodotto in luoghi pubblici in quanto l’aspetto, l’odore e il gusto sono identici alla marijuana con alte dosi di THC. In questo caso, è utile menzionare il fatto che, nelle confezioni di cannabis light, si fa riferimento ad un utilizzo come collezionismo.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo della canapa, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram iscriviti a Green Friday, la newsletter settimanale di BeLeaf Magazine. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*