spot_img

Ultimi articoli

― Advertisement ―

spot_img
HomeGrowersColtivazioneAlla ricerca dei 'sommelier di cannabis'

Alla ricerca dei ‘sommelier di cannabis’

Alla vigilia del Canapa Mundi ritornano le notizie che normalizzano il settore della cannabis e lo rendono vicino a quello del vino, sempre tenendo in considerazione che i dati rispetto alla pericolosità della sostanza pongono la cannabis in un ‘vantaggio di utilizzo’ soprattutto se usata senza combustione. E se usata dopo i 18 anni. La cannabis è infatti una pianta, che cresce da un seme, seme che può essere diverso da un altro e così via visto le numerose scoperte fatte, i numerosi incroci provati e il ruolo di ‘ricercatori de semi’ come i famosi Strain Hunter che si aggirano per il mondo per mostrare nella sua totalità la pianta. Certo, il ruolo degli Hunters è anche quello di ‘preservare e far conoscere’ la natura, scontrandosi quindi a volte con le lunghe mani dell’uomo sulla natura.

E allora ecco che, così come era successo qualche tempo fa con aziende americane, oggi anche un’azienda tedesca è alla ricerca di un ‘sommelier della cannabis’, che al momento non è un lavoro sotto licenza ma che con lo sviluppo del mercato potrebbe effettivamente diventare tale. Un seme ha un sapore diverso da un altro, un fiore ha un effetto diverso dall’altro: così come per le medicine, forse l’idea finale è quello di creare un bugiardino preciso e coordinato, così che chi acquista sappia già a cosa va incontro? Certo, quando si tratta di sostanze stupefacenti le pre-avvertenze non sono mai troppe ed è bene ribadirlo.

L’azienda in questione di trova a Colonia, si occupa di cannabis medica ed è alla ricerca di qualcuno che non si limiti a fare il sommelier sdraiato su un divano, ma di qualcuno che sappia consigliare e selezionare le varie varietà di cannabis terapeutica trattate, così come la valutazione di diverse tipologie di cannabis che si vanno a trattare. La persona in questione dovrà avere alcune caratteristiche, tra cui essere una persona con patologie trattate con la cannabis così come una profonda conoscenza della pianta.

Secondo IlMitte sono già poco più di cento le persone che si sono candidate per questa posizione.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img