Prurito - massaggio cuoio capelluto

Prurito alla testa: come alleviarlo con l’olio di canapa

Prurito e massaggi al cuoio capelluto con l’olio di canapa

Vi è mai capitato di provare prurito in testa? E’ un problema comune che affligge molti uomini e donne, soprattutto in età adulta.

Prurito alla testa e olio di canapaDopo anni e anni di varie tipologie di shampoo che contengono sostanze aggressive come siliconati, tensioattivi o agenti schiumogeni che tendono ad accumularsi sul nostro cuoio capelluto, possiamo iniziare a sentire sempre più spesso del pizzicore fastidioso.Cause di questo prurito possono essere anche stress, allergie, infezioni batteriche o fungine, forfora o addirittura pidocchi. In tutti questi casi è meglio rivolgersi subito a un medico, che vi consiglierà sicuramente un prodotto delicato, spesso molto costoso rispetto allo shampoo che siamo soliti acquistare.

Massaggio testa con olio di canapa - pruritoMa come dice un famoso spot “prevenire è meglio che curare”! E per questo vi suggerisco di iniziare a fare degli automassaggi alla testa con qualche goccia di olio di canapa. Un toccasana per la vostra testa infatti è proprio questo adorato olio. Spesso viene sconsigliato quando si parla di capelli, invece gli esperti lo considerano tra i rimedi naturali migliori per curare la desquamazione della cute.

Dedicatevi 5 minuti del vostro tempo e massaggiatevi la cute almeno una volta alla settimana. Seguite queste facili indicazioni e fate attenzione, i capelli devono essere asciutti se volete riattivare la circolazione del cuoio capelluto:

  • Bagnate la punta delle dita con olio di canapa

  • Appoggiate i palmi ai lati della testa, con le dita leggermente aperte sulla cute

  • Effettuate leggeri sfioramenti, spostando le mani su tutta la superficie della testa

  • Tenete fermo il lato destro della testa e utilizzate il palmo della mano sinistra per fare delle frizioni lente e circolari su tutto il cuoio capelluto

  • Ripetete sul lato opposto e al bisogno, aggiungete olio sulle dita.

  • Ponete i polpastrelli delle tre dita centrali di entrambe le mani sulle tempie e effettuate delicatamente delle frizioni circolari prima in senso orario e poi antiorario

  • Piegate leggermente la testa in avanti e massaggiate la nuca, parte che spesso risulta più colpita da arrossamenti, con tutti i polpastrelli, facendo dei piccoli movimenti circolari

  • Riportate la testa in verticale e continuate il massaggio ai lati della testa e sulla fronte

  • Infilate le dita di entrambe le mani tra le orecchie, tenendo indice e medio divaricati: eseguite degli sfioramenti muovendo le dita verso l’alto e verso il basso

  • Picchiettate delicatamente tutta la superficie della testa con i polpastrelli delle dita

  • Concludete il massaggio tenendo le mani aperte, appoggiate sulla testa per alcuni secondi

  • Lasciare fluire il calore e l’energia vitale

  • Quando avrete finito il massaggio, posizionate un asciugamano caldo sopra la testa e lasciate riposare l’olio per 10 minuti circa.

Sarete stupiti di tutti i benefici che noterete se sarete costanti e vi dedicherete al massaggio con l’olio di canapa almeno una volta alla settimana. Oltre ad alleviare i problemi di prurito avrete:

  • Rinforzato i capelli

  • Ritardato l’insorgenza di capelli bianchi

  • Combattuto la forfora

  • Rilassato i muscoli cranici

  • Rallentato il processo di diradamento dei capelli

Dopo i 10 minuti di posa lavatevi abbondantemente per togliere tutti i residui di olio, magari con uno shampoo delicato privo di parabeni, siliconati e tensioattivi.

Articolo a cura di Nicoletta Fazzolari – YouHemp

Pubblicato originalmente in BeLeaf 7, gennaio 2018

Altro dalle nostre Rubriche

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.