Il mondo dei tatuaggi incontra quello della canapa

Avresti mai pensato che il mondo del tatuaggio e quello della cannabis un giorno si sarebbero incontrati? E con questo non intendo dire che sono sempre più le persone che si tatuano una fogliolina a cinque punte, bensì che anche i professionisti del tatuaggio hanno scoperto le proprietà cicatrizzanti dell’olio di cannabis.

Da quando la cosmesi ha riscoperto le infinite proprietà della cannabis e dei suoi derivati, sono nati molti prodotti dedicati alla cura del corpo, non solo cosmetici, ma soprattutto curativi.

Come sapete le creme a base di olio di canapa sono ricche di acidi grassi polinsaturi, i famosi Omega 3 e Omega 6, i quali sono responsabili del corretto equilibrio idro-lipidico. Oltre agli acidi grassi, dobbiamo ricordarci delle innumerevoli vitamine presenti, in particolare della vitamina PP, che aumenta la funzione barriera della pelle e riduce le irritazioni cutanee.

Proprio leggendo le componenti dell’olio di canapa capiamo perché siano nate diverse soluzioni post tatuaggio a base di cannabis.

Un tatuaggio è sempre una abrasione, più o meno estesa, quindi una ferita più o meno importante, per questo il vostro tatuatore o la vostra tatuatrice, al termine della sessione di tatuaggio, vi ricordano sempre qual è la routine quotidiana da seguire per trattarlo come si deve. Per questi artisti ogni tatuaggio è motivo di orgoglio e sono loro i primi a volere che guarisca nel migliore dei modi possibili, mantenendo i colori e le sfumature che loro hanno disegnato.

Le prime ore e i primi giorni ovviamente sono quelli decisivi, la pelle cercherà di espellere l’inchiostro e di rimarginarsi velocemente e sarete voi a dovergli dare le sostanze necessarie a calmare l’infiammazione, senza rovinare il vostro tatuaggio.

Entro 2/4 ore dalla fine della sessione, per guarire sin da subito, potete utilizzare Hempsmerald la prima crema post tatuaggio vegan nata dalla collaborazione tra YouHemp e La Saponaria, che interrompe la reazione infiammatoria prima che l’inchiostro venga compromesso.

Hempsmerald interviene in primo luogo calmando l’infiammazione fermando la reazione infiammatoria anticipando i danni che le eventuali croste andrebbero a creare.

Per aumentare le proprietà cicatrizzanti e antinfiammatorie, YouHemp e La Saponaria hanno pensato di aggiungere alla composizione di Hempsmerald, 100 mg di CBD certificato, estratto con metodo CO2 supercritico, oltre all’olio di cocco, ingrediente immancabile nelle creme post tatuaggio.

L’uso di un buon tattoo aftercare è indispensabile per evitare infezioni e il fatto stesso che i prodotti a base di olio di canapa scongiurino le infiammazioni fa sì che siano molto apprezzati dai tatuatori stessi.

Infatti le irritazioni e soprattutto le croste, se grattate via, potrebbero portare alla perdita di colore e rovinerebbero l’opera d’arte che hai deciso di portare sul tuo corpo per tutta la vita.

Inoltre l’idratazione della pelle in momenti di “difficoltà” per la cute è indispensabile! Anche una volta che il tatuaggio vi sembrerà guarito è bene continuare ad usare questo genere di prodotto per ⅔ settimane, per evitare la desquamazione della pelle e mantenere i colori vivi.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.