L’onda verde travolge anche il Michigan: gli elettori hanno detto sì alla legalizzazione

Non solo Congresso o governatori nel voto di Midterm. Gli elettori del Michigan, con circa il 57% di favorevoli, hanno detto sì al referendum che legalizza l’uso della cannabis a scopo ricreativo.

Cosa prevede la nuova normativa? In base a una misura che entrerà in vigore nel giro di 15 giorni, quindi entro fine mese, gli adulti di età superiore ai 21 anni potranno detenere, coltivare e usare modiche quantità di marijuana. Si potrà coltivare fino a 12 piante in casa (2,5 once in pubblico e di 10 once nella loro residenza). In più la nuova norma prevede che siano rilasciate  licenze commerciali per coltivatori, trasformatori, laboratori di prova, trasportatori sicuri, punti di vendita al dettaglio e microbusiness di cannabis. Le vendite al dettaglio poi saranno soggette ad un’accisa del 10% oltre alla regolare imposta sulle vendite del 6%. Le entrate  copriranno il costo della regolamentazione, mentre il resto sarà destinato a finanziare scuole, strade, governi locali e ricerche approvate dalla FDA sui benefici medici della cannabis per veterani militari che lottano contro il DPTS e altre condizioni.

Il Michigan sarà così il decimo stato degli Usa e il primo nel midwest a consentire l’uso ricreativo delle marijuana. Quello terapeutico invece era invece già legale e consentito. Ma anche su questo fronte ci sono delle belle novità. Sale infatti a 33 il numero di stati in America che permettono di curarsi con la cannabis. Ieri infatti si sono svolti ulteriori due referendum che hanno visto passare le proposte di legalizzazione nello Utah ed in Missouri. Nel primo caso la proposta sta passando con il 53% di favorevoli, mentre in Missouri il margine è molto più ampio (favorevoli al 62%). Rimane isolato quindi il voto del North Dakota dove invece è stato bocciato dagli elettori (60% no contro il 40% dei favorevoli) l’uso ricreativo della cannabis.

Un sondaggio pubblicato lo scorso mese ha rilevato che il 62% degli americani sostiene la legalizzazione della marijuana , il livello più alto mai registrato in quasi 50 anni di indagini dell’azienda sull’argomento.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*